lunedì 15 marzo 2010

Lunedì 15 marzo 1971 (Radio)


PROGRAMMA NAZIONALE

6,00 SEGNALE ORARIO
- MATTUTINO MUSICALE (I parte)
6,54 ALMANACCO
7,00 GIORNAE RADIO
7,10 MATTUTINO MUSICALE (II parte)
7,45 LEGGI E SENTENZE
a cura di Esule Sella

Per l'Abruzzo ed il Molise
7,30 - 7,50 VECCHIE E NUOVE MUSICHE
Per la Sicilia
7,30 - 7,43 IL GAZZETTINO DI SICILIA

8,00 GIORNALE RADIO
- LUNEDI'SPORT, a cura di Guglielmo Moretti,con la collaborazione di Enrico Ameri, Sandro Ciotti e Gilberto Evangelisti
8,30 LE CANZONI DEL MATTINO
9,00 QUADRANTE
9,15 VOI ED IO
Un programma musicale in compagnia di Ferruccio De Ceresa
- SPECIALE GR (10,00 - 10,15)
Fatti e uomini di cui si parla
Edizione del mattino
11,10 LA SCUOLA DELLE MOGLI
di Molière (1° e 2° atto)
12,00 GIORNALE RADIO
12,10 LE CANZONI DI SANREMO 1971
12,31 FEDERICO ECCETERA ECCETERA
Striscia radiofonica di Maurizio Costanzo, scritta con Velia Magno e Mario Colangeli
Interpreti principali: Renzo Montagnani, Cecilia Sacchi, Gianfranco D'Angelo
Regia di Tonino Del Colle
12,44 QUADRIFOGLIO
13,00 GIORNALE RADIO
13,15 Lelio Luttazzi presenta:
HIT PARADE
Testi di Sergio Valentini
(Replica dal Secondo Programma)
- Coca-Cola
13,45 IO CLAUDIO IO
con Claudio Villa
Testi di Faele
14,00 GIORNALE RADIO
- Dina Luce e Maurizio Costanzo presentano
BUON POMERIGGIO
- Nell'intervallo (ore 15,00):
GIORNALE RADIO - CICALINO

Per il Friuli - Venezia Giulia
15,10 - 17,00 TRASMISSIONI REGIONALI

16,00 Programma per i ragazzi
LETIZIA E LA BUONA NOTIZIA
Radiofiaba di Mario Pompei
16,20 Mario Luzzatto Fegiz presenta:
PER VOI GIOVANI
Selezione muicale di Paolo Giaccio
Realizzazione di Ninì Perno
Mother (John Lennon) - Layla (Derek and The Dominoes) - Funerale di un contadino (Chico Buarque De Hollanda) et al.
- Nell'intervallo (ore 17,00)
GIORNALE RADIO
18,15 TAVOLOZZA MUSICALE
- Dischi Ricordi
18,30 I TAROCCHI
18,45 ITALIA CHE LAVORA
Panorama economico sindacale
a cura di Arnaldo Plateroti e Ruggero Tagliavini
19,00 L'APPRODO
Settimanale radiofonico di lettere ed arti
19,30 QUESTA NAPOLI
Piccola antologia della canzone napoletana
'E spingule frangese (Miranda Martino) - Torero (Renato Carosone) - Tu si' 'na cosa grande (Domenico Modugno) - Guaglione (Gino Del Vescovo e i suoi mandolini) - I' te vurria vasa' (Peppino Di Capri) et al.

Per il Trentino - Alto Adige
19,15 TRENTO SERA - BOLZANO SERA
19,30 - 19,45 MICROFONO SUL TRENTINO
Rotocalco a cura del Giornale Radio
Per il Friuli - Venezia Giulia
19,30 - 20,00 TRASMISSIONI GIORNALIERE REGIONALI: CRONACHE DEL LAVORO E DELL'ECONOMIA NEL FRIULI - VENEZIA GIULIA - OGGI ALLA REGIONE - GAZZETTINO
Per la Sardegna
19,30 IL SETACCIO
19,45 - 20,00 GAZZETTINO SARDO, edizione serale
Per la Sicilia
19,30 - 20,00 IL GAZZETTINO DI SICILIA

20,00 GIORNALE RADIO
20,15 ASCOLTA, SI FA SERA
20,20 IL CONVEGNO DEI CINQUE
a cura di Francesco Arcà e Savino Bonito
21,05 CONCERTO DIRETTO DA GAETANO DELOGU
22,20 XX SECOLO
22,35 ...E VIA DISCORRENDO
Musica e divagazioni con Renzo Nissim
Realizzazione di Armando Adolgiso
23,10 OGGI AL PARLAMENTO - GIORNALE RADIO - I PROGRAMMI DI DOMANI- BUONANOTTE

SECONDO PROGRAMMA

6,00 IL MATTINIERE
Musiche e canzoni presentate da Adriano Mazzoletti
- Nell'intervallo (ore 6,24):
BOLLETTINO PER I NAVIGANTI - GIORNALE RADIO
7,30 GIORNALE RADIO - al termine:
BUON VIAGGIO
- FIAT
7,40 BUONGIORNO CON FRED BONGUSTO E ROCKY ROBERTS
Caffè, canzoni e poche righe
- Certosino Galbani

Per la Lombardia
7,40 - 7,55 BUONGIORNO MILANO

8,14 MUSICA ESPRESSO
8,30 GIORNALE RADIO
8,40 SUONI E COLORI DELL'ORCHESTRA (I)
9,14 I TAROCCHI
9,30 GIORNALE RADIO
9,35 SUONI E COLORI DELL'ORCHESTRA (II)
9,50 UN ALBERO CRESCE A BROOKLYN
di B. Smith
- Invernizzi Susanna
10,05 CANZONI PER TUTTI
E io tra di voi (Mina) - Little man (Milva) - Resta cu' mme (Domenico Modugno) - Festa negli occhi, festa nel cuore (Sylvie Vartan) - Jezamine (The Casuals) et al.
10,30 GIORNALE RADIO
10,35 CHIAMATE ROMA 3131
Conversazioni telefoniche del mattino condotte da Franco Moccagatta
- Nell'intervallo (ore 11,30)
GIORNALE RADIO
12,10 TRASMISSIONI REGIONALI
12,30 GIORNALE RADIO
12,35 ALTO GRADIMENTO
di Renzo Arbore e Gianni Boncompagni
- Organizzazione Italiana Omega
13,30 GIORNALE RADIO - MEDIA DELLE VALUTE
13,45 QUADRANTE
14,00 COME E PERCHE'
Corrispondenza su problemi scientifici
14,05 SU DI GIRI
Darla dirladada (Marino Barreto) - Tu somigli all'amore (Adamo) - The sound of silence (Simon & Garfunkel) - Texas (Bruno Lauzi)- All the lovein the world (Consortium) et al.
14,30 TRASMISSIONI REGIONALI
15,00 NON TUTTO MA DI TUTTO
Piccola enciclopedia popolare
15,15 SELEZIONE DISCOGRAFICA
- RI-FI Record

Per il Trentino - Alto Adige
15,00 DI VETTA IN VETTA, DI CORO IN CORO
(I temi preferiti del folclore montanaro)
15,15 - 15,30 RUBRICA RELIGIOSA
Per la Sardegna e per la Sicilia
15,00 - 16,00 PROGRAMMI MUSICALI

15,30 GIORNALE RADIO - BOLLETTINO PER I NAVIGANTI
15,40 CLASSE UNICA
La carta europea dell'insegnamento
16,05 POMERIDIANA
- Negli intervalli: (16,30): GIORNALE RADIO - CICALINO; (17,30): GIORNALE RADIO
18,05 COME E PERCHE'
Corrispondenza su problemi scientifici
18,15 LONG PLAYING
Selezione da 33 giri
18,30 SPECIALE GR
Fatti e uomini di cui si parla
Edizione della sera
18,45 ARCOBALENO MUSICALE
19,02 ROMA ORE 19,02
Incontri di Adriano Mazzoletti
19,30 RADIOSERA
19,55 QUADRIFOGLIO
20,10 CORRADO FERMO POSTA
Musiche richieste dagli ascoltatori
Testi di Corima e Torti
Regia di Riccardo Mantoni
21,00 IL GAMBERO
Quiz alla rovescia presentato da Franco Nebbia
Regia di Mario Morelli
(Replica)
- STAR Prodotti Alimentari
21,30 UN CANTANTE TRA LA FOLLA
a cura di Marie-Claire Sinko
22,00 APPUNTAMENTO CON SCHUMANN
Presentazione di Guido Piamonte
22,30 GIORNALE RADIO
22,40 LA PORTATRICE DI PANE
di Xavier de Montepin
23,00 BOLLETTINO PER I NAVIGANTI
23,05 Dal V Canale della Filodiffusione
MUSICA LEGGERA
24,00 GIORNALE RADIO
0,06 - 5,50 NOTTURNO ITALIANO
Programmi musicali e notiziari in italiano, inglese, francese e tedesco

TERZO PROGRAMMA

Per la Campania
6,45 - 8,00 GOOD MORNING FROM NAPLES
Trasmissione in inglese per il personale della NATO

TRASMISSIONI SPECIALI
(dale 9,25 alle 10,00)
9,25 CONVERSAZIONE
9,30 MUSICHE DI ALBINONI E SCHOECK
10,00 CONCERTO DI APERTURA
10,35 LE SINFONIE DI MAHLER
11,45 MUSICHE ITALIANE D'OGGI
12,10 TUTTI I PAESI ALLE NAZIONI UNITE
12,20 ARCHIVIO DEL DISCO
13,00 INTERMEZZO
14,00 LIEDERISTICA
14,20 LISTINO BORSA DI MILANO
14,30 INTERPRETI DI IERI E DI OGGI
Quartetto Lener e Quartetto Italiano
15,30 SIGFRIDO
Testo e musica di Richard Wagner
(atto 2°)
Direttore Herbert Von Karajan
16,45 MOZART: SONATA IN FA K.533
Pianista Walter Gieseking
17,00 LE OPINIONI DEGLI ALTRI, rassegna della stampa estera
17,10 LISTINO BORSA DI ROMA
- SUI NOSTRI MERCATI
17,25 FOGLI D'ALBUM
17,35 CONVERSAZIONE
17,40 JAZZ OGGI - Un programma a cura di Marcello Rosa
18,00 NOTIZIE DEL TERZO
18,15 QUADRANTE ECONOMICO
18,30 BOLLETTINO DELLA TRANSITABILITA' DELLE STRADE STATALI
18,45 PICCOLO PIANETA
Rassegna di vita culturale
19,15 CONCERTO DI OGNI SERA
20,00 IL MELODRAMMA IN DISCOTECA
a cura di Giuseppe Pugliese
21,00 IL GIORNALE DEL TERZO
- SETTE ARTI
21,30 LA CORONA VUOTA
Due tempi di John Barton
Al termine: Chiusura
------------------------------------------------------------------------------------

ATTENZIONE ! ATTENZIONE ! ATTENZIONE !
Mi hanno avvertito di tenermi pronto, perchè
stanno firmando il Mandato di Scarcerazione.
Che cosa provo ? Prima di tutto, la solita Nevrosi da Trasferimento. Poi, la gioia di sbaciucchiare tra poco la mia Anna e la mia Donatella. Poi quella di abbracciare gli intimi che saranno qui fuori, ad aspettarmi.
Ma anche il panico per la gente e il terrore di dover ritornare in Trevi, se i Ferrio non avessero posto per ospitarmi nella loro villa sull'Aurelia.
E i giornalisti ? Fino a che punto potrò spingermi a dichiarare quello che penso ? Ci sarà certamente Gatti, a controllarmi, ma io so già che, salvo non mi si addormenti subito col cloroformio, griderò:
Le galere italiane sono piene di innocenti, perchè certa Magistratura ignora la Costituzione !
Potrò salutare Pancio, Papà Gambacorta, Ottavio, don Pietro, don Luigi ?
Ne dubito: mi faranno passare per chissà dove.
Detesto la letteratura e il cinema senza Finale.
Sulla conclusione del mio Caso Giudiziario sarete informati dai giornali, ma su quello che accadrà di me,
in me, una volta fuori, voglio essere io stesso ad informarvi.
E non dimenticate: questa storia incredibile (genesi, svolgimento e conseguenze) potrebbe essere accaduta, potrebbe ancora accadere a ciascuno di voi...
ATTENZIONE !
Eccoli, con i miei oggetti e con la mia valigia vuota.
Per l'ultima volta vi saluto, dal Carcere Giudiziario di Regina Coeli. A presto!...
E, ricordatevelo bene, Dio non è morto, Dio non è morto. DIO NON E' MORTO!

(LELIO LUTTAZZI, Operazione Montecristo, pag. 232-233, Mursia, Torino, 1970).

Sono trascorsi nove mesi da quell'errore giudiziario che ha sconvolto profondamente la vita e la carriera di un personaggio amato dal pubblico, il triestino Lelio Luttazzi, musicista jazz, intrattenitore radiotelevisivo e a volte anche attore - è perfino nel cast di un serissimo film come L'avventura di Michelangelo Antonioni - . Il 22 gennaio il pianista, arrangiatore, compositore e direttore d'orchestra giuliano è stato prosciolto in istruttoria da ogni accusa (ingiusta) di aver fatto uso di droga: ormai egli è un uomo libero a tutti gli effetti. Il pubblico radiofonico è pronto ad accoglierlo al microfono della trasmissione forse più attesa della settimana, quella della classifica discografica. Durante quel buio periodo, a sostituire Luttazzi al microfono provvedono inizialmente Renzo Arbore e poi, quando quest'ultimo parte con Alto gradimento, l'ex-cantautore ed ora maestro programmatore ed autore di testi RAI Giancarlo Guardabassi. Finalmente, il 26 febbraio 1971, ecco lo scambio delle consegne: l'idolo perugino del Cantagiro di metà anni Sessanta restituisce il microfono del programma del tocco del venerdì (con replica il lunedì alle 13,15) al suo legittimo proprietario. Si rinnova così il rituale di sempre: squilli di tromba, il tema dell'Entrata dei Gladiatori di Fucik nell'arrangiamento per Big Band di Puccio Roelens e finalmente lo speaker che urla gioiosamente: Lelio Luttazzi presenta HIIIIIT PARAAAAAAADE ! ! !. Luttazzi accetta di riprendere prontamente il dialogo con gli ascoltatori per due motivi: i soldi, di cui ha indubbiamente bisogno, e la vicinanza di un suo grande amico, il giornalista Sergio Valentini, che gli scrive su misura ironici testi basati su fatti e curiosità della settimana. Tuttavia sono poche le canzoni che gli piacciono: confessa di sopportare poco il rock e le canzonette commerciali che gli tocca annunciare settimana per settimana, a meno che non si tratti della sua amica Mina o di pochi altri interpreti di scuola jazzistica o pseudo-tale. Nemmeno il trionfatore per antonomasia delle classifiche di quegli anni, Lucio Battisti, si salva. E poi quel mese da incubo a Regina Coeli, descritto con la penna di novello Silvio Pellico nel libro Operazione Montecristo, ha inevitabilmente ferito l'uomo Luttazzi, che ritrova nel lavoro e nella musica l'occasione per sfuggire a quell'indelebile, dolorosa esperienza che purtroppo non sarà la sola del genere vissuta da un uomo di spettacolo: tra una dozzina d'anni o poco più, ne farà analoghe spese Enzo Tortora (anzi, gli andrà peggio, pur se alla fine la giustizia trionferà, ma sarà tardi per vivere serenamente la riacquistata libertà).
Confiderà Luttazzi a Maurizio Seymandi nel 1978, durante un infelice tentativo di trasferire la formula del programma RAI, in quel periodo sospeso, alle emittenti private, servendosi delle superclassifiche di TV Sorrisi e Canzoni (cui si riferisce anche la foto inserita in apertura del post): Rifiuto quel mondo con il quale ho chiuso nel '70. Ho paura, mi provoca nevrosi, sono un nevrotico depresso. Anche volendo non potrei più fare televisione, non ricordo niente. Alla fine di una trasmissione dovrei essere portato via a braccia.
(da TV Sorrisi e Canzoni , 30 aprile 1978, pag. 14)

Tornando ad Hit Parade (titolo che i bambini ed i digiuni di lingua inglese storpiano in Ki Parè, cosa capitata anche a noi in tenera età, pur se prontamente corretti da una madre insegnante d'Inglese, e puntualmente sottolineata da Donatella Luttazzi in un libro di qualche anno fa dedicato al padre) e più precisamente alla puntata del 12 marzo 1971, puntualmente replicata il successivo lunedì 15 (i calendari del 1971 e del 2010 sono praticamente uguali) eccovi una rassegna sonora delle new entries: il Festival di Sanremo è alle spalle, per cui si fanno largo i tre motivi saliti sul podio del Salone delle Feste del Casinò, posizione rispecchiata, almeno in quella settimana, dall'inchiesta Doxa nelle principali rivendite di dischi d'Italia, più un quarto, attesissimo brano in gara. Si tratta di canzoni troppo note per essere ricordate: le scoprirete voi, con l'ausilio di altrettante clips da noi rintracciate in rete, atte a segnalarsi perchè mettono in bella mostra la copertina originale del relativo 45 giri.
In questo modo vi auguriamo la buonasera e vi diamo appuntamento a domani, sempre verso l'imbrunire, con un ospite che ci parlerà di televisione e precisamente di un fenomeno figlio della femminilità nei suoi più svariati lati, sapientemente condito con la forza del piccolo schermo.
Un caro saluto da
CBNeas

video

video

video

video

3 commenti:

Verdier il Vampiro ha detto...

in tutte le epoche, in tutti i paesi, i giudici con le loro manie di protagonismo, hanno sempre rovinato gli uomini.
Luttazzi, Tortora... ma anche tanti innocenti. Pensare che bastava una firma di un giudice compiacente per mandare al manicomio qualcuno perchè "scomodo" o soltanto perchè lo si voleva derubare del patrimonio.
L'ultimo scempio quello di Vanacore.
Ma un giudice che sbaglia (e succede sempre) perchè non paga mai le sue colpe?

Davide Camera ha detto...

Nel palinsesto del Programma Nazionale, c'è anche una rubrichetta intitolata "I tarocchi", che costituisce l'esordio in Rai di Barbara Marchand, all'epoca "scognomata" perché trasmetteva a Radio Montecarlo. In questa breve rubrichetta scritta da Annalena Limentani (coautrice di Herbert Pagani) era affiancata al microfono da Nino Fuscagni.

Davide Camera ha detto...

Una breve replica a Verdier consentimela. Un conto è il clamoroso caso Tortora, o l'errore giudiziario fatto su Luttazzi, un altro la vicenda Vanacore che presenta molti misteri in un delitto irrisolto. Non le metterei sullo stesso piano, dato che tutte le parti processuali di via Poma sono convinte che non abbia detto tutto quello che sapeva. Ti consiglio di ascoltare la puntata di Radio anch'io dedicata all'argomento.