lunedì 13 agosto 2012

Lunedì 12 agosto 1968 (Radio - Prima parte)


MATTINO - POMERIGGIO

PROGRAMMA NAZIONALE

6,30  SEGNALE ORARIO
  -      MUSICA STOP - 1a parte
7,00  GIORNALE RADIO
7,10  MUSICA STOP - 2a parte
7,47  PARI E DISPARI

                    Per la Campania
7,00 - 8,00  GOOD MORNING FROM NAPLES
                    Trasmissione in inglese per il personale della NATO
                     Per il Friuli - Venezia Giulia
7,15 - 7,30   GAZZETTINO
                    Per Abruzzo e Molise
7,30 - 7,50  VECCHIE E NUOVE MUSICHE
                    Per la Sicilia
7,30  IL GAZZETTINO DI SICILIA, edizione del mattino
   -     RISULTATI SPORTIVI DELLA DOMENICA
7,45 - 7,48  DISCO BUONGIORNO
                    Per la Calabria
7,45 - 8,00  CALABRIA SPORT

8,00  GIORNALE RADIO
8,15  RADIO OLIMPIA
         A cura di Guglielmo Moretti e Paolo Valenti, con la collaborazione di Italo Gagliano e Gilberto Evangelisti
8,30  VETRINA DI UN DISCO PER L'ESTATE
  -      Palmolive
9,00  LA COMUNITA' UMANA
9,10  COLONNA MUSICALE
         Musiche di Wolf-Ferrari, Ortolani, Desmond, Cichellero, Trovajoli, Bernstein, Liszt, Strauss, Kreisler, Winterhalter  et al.
10,00  GIORNALE RADIO
10,05  LE ORE DELLA MUSICA
           Prima parte
11,22  NASCITA DEL CICLISMO
           Conversazione di Salvatore Bruno
   -       Dash
11,30  LE ORE DELLA MUSICA
           Seconda parte
   -       Pavesi Biscottini di Novara S.p.A.
12,00  GIORNALE RADIO
12,05  CONTRAPPUNTO
12,36  SI O NO
12,41  QUADERNETTO
    -      Vecchia Romagna Buton
12,47  PUNTO E VIRGOLA
13,00  GIORNALE RADIO
13,15  GIORNO PER GIORNO
13,20  Lelio Luttazzi presenta:
           HIT PARADE
           Testi di Sergio Valentini
           (Replica dal Secondo Programma)
    -     Coca-Cola
13,50  UMBERTO CESARI AL PIANOFORTE
14,00  TRASMISSIONI REGIONALI
14,37  ZIBALDONE ITALIANO
           Prima parte: Vetrina di UN DISCO PER L'ESTATE

           Per il Friuli - Venezia Giulia
13,15  SUONATE PIANO, PER FAVORE !
           di A. Casamassima
13,40  ALBUM DI CANTI REGIONALI
13,50 - 15,00  LA CENERENTOLA
                       di Gioachino Rossini
                       Atto I - Parte 1a
                       Con Luigi Alva, Paolo Montarsolo, Miti Truccato Pace, Bianca Casoni, Vito Susca
                       Orchestra e Coro del Teatro Verdi di Trieste diretti da Franco Caracciolo
                       M° del Coro: N. Rosso

15,00  GIORNALE RADIO
15,10  ZIBALDONE ITALIANO
           Seconda parte
15,45  IL PORTADISCHI
    -      Bentler Record
16,00  SORELLA RADIO
           Trasmissione per gli infermi
16,30  PIACEVOLE ASCOLTO
           Melodie moderne presentate da Lilian Terry

SECONDO PROGRAMMA

6,00  SVEGLIATI E CANTA
         Musiche del mattino presentate da Adriano Mazzoletti
         Nell'intervallo (ore 6,25): BOLLETTINO PER I NAVIGANTI - NOTIZIE DEL GIORNALE RADIO
7,30  NOTIZIE DEL GIORNALE RADIO - ALMANACCO - L'HOBBY DEL GIORNO
7,43  BILIARDINO A TEMPO DI MUSICA
8,13  BUON VIAGGIO
8,18  PARI E DISPARI
8,30  GIORNALE RADIO
8,40  ADRIANA ASTI VI INVITA AD ASCOLTARE CON LEI I PROGRAMMI DALLE 8,40 ALLE 12,15
   -     Effervescente Brioschi
8,45  LE NOSTRE ORCHESTRE DI MUSICA LEGGERA
9,09  COME E PERCHE'
         Corrispondenza su problemi scientifici
   -     Galbani
9,15  ROMANTICA
   -     Società Grey
9,30  NOTIZIE DEL GIORNALE RADIO - IL MONDO DI LEI
9,40  ALBUM MUSICALE
   -    Società del Plasmon
10,00  LA SIGNORINA MIGNON
           Romanzo di Honorè de Balzac
           Adattamento radiofonico di Anna Maria Romagnoli
           Un appuntamento singolare
           Regia di Carlo Di Stefano
   -      Invernizzi
10,15  JAZZ PANORAMA
   -      Ditta Ruggero Benelli
10,30  NOTIZIE DEL GIORNALE RADIO - CONTROLUCE
10,40  Alberto Lupo presenta:
           IO E LA MUSICA
   -      Milkana
11,30  NOTIZIE DEL GIORNALE RADIO
11,35  LE CANZONI DEGLI ANNI '60
   -      Doppio Brodo Star

           Per il Friuli - Venezia Giulia
12,05  DUO RUSSO - SAFRED

12,15  NOTIZIE DEL GIORNALE RADIO
12,20  TRASMISSIONI REGIONALI
13,00  IL TEOREMA DI PITAGORA
           Un programma di Faele e Torti
           con Paola Pitagora e Noris Fiorina
           Regia di Roberto Bertea
13,30  GIORNALE RADIO
13,35  VETRINA DI UN DISCO PER L'ESTATE
    -      Simmenthal
14,00  IL NUMERO D'ORO
14,05  JUKE - BOX
14,30  GIORNALE RADIO
14,45  TAVOLOZZA MUSICALE
    -      Dischi Ricordi
15,00  SELEZIONE DISCOGRAFICA
    -      RI-FI Record
15,15  VIOLONCELLISTA PIERRE FOURNIER
           Musiche di Honegger, Bach e Beethoven
           Nell'intervallo (ore 15,30): NOTIZIE DEL GIORNALE RADIO
15,56  TRE MINUTI PER TE
           a cura di Padre Virginio Rotondi
16,00  LE CANZONI DEL XVI FESTIVAL DI NAPOLI
16,30  NOTIZIE DEL GIORNALE RADIO
16,35  POMERIDIANA
           Negli intervalli:
           (ore 16,55): BUON VIAGGIO - BOLLETTINO PER I NAVIGANTI
           (ore 17,30): NOTIZIE DEL GIORNALE RADIO

TERZO PROGRAMMA

            TRASMISSIONI SPECIALI (dalle 9,25 alle 10,00)

9,25  L'ARTE CRETESE E MICENEA
         Conversazione di Giulio Poponio
9,30  ALL'ARIA APERTA
         Settimanale delle vacanze per gli alunni delle Elementari
         Pacifico e gli olivi
         di Stefania Plona
         Regia di Ugo Amodeo

10,00  MUSICA SACRA
           Brani di Gombert e M-A. Charpentier
10,35  MUSICHE DI BEETHOVEN E KABALEWSKI
11,15  MUSICHE DI LISZT E R. STRAUSS
11,45  UN QUINTETTO PER CORNO DI MOZART
12,10  MUSICHE DI WILKS, PROKOFIEV E DEBUSSY
12,55  ANTOLOGIA DI INTERPRETI
           Musiche di Beethoven, Gluck, Massenet, Debussy, Verdi, Thomas, Cimarosa, Puccini, Borodin
14,30  CAPOLAVORI DEL NOVECENTO
           Musiche di Webern
14,50  MUSICHE DI BOCCHERINI E ROUSSEL
15,30  GOYESCAS
           Opera di Enrique Granados
16,20  MUSICHE DI HOTTETERRE E IBERT

          Per il Friuli - Venezia Giulia
15,30  L'ORA DELLA VENEZIA GIULIA

MONTECENERI - SVIZZERA

I  Programma

8,00  MUSICA RICREATIVA
8,15  NOTIZIARIO - MUSICA VARIA
9,40  MUSICHE PER ARPA E ORCHESTRA
10,00  RADIO MATTINA
13,00  MUSICA VARIA
13,30  NOTIZIARIO - ATTUALITA'
14,00  TEMI DA FILM
14,10  IL ROMANZO A PUNTATE
14,20  ORCHESTRA RADIOSA
14,50  MUSIC BOX
15,10  RADIO 2-4

II  Programma

13,00  RADIO SUISSE ROMANDE
           Midi musique
----------------------------------------------------------------------------------------

Da parecchio tempo non ci occupiamo più di palinsesti radiofonici: quale stagione migliore dell'estate per riprenderne la rievocazione ? Transistor sulla sabbia, titolo di un programma musicale pomeridiano del luglio-agosto 1967, immagine assai emblematica degli anni in cui l'economia non dava problemi (o non ne dava di particolarmente gravi), per cui ogni spiaggia dei nostri litorali si riempiva e, nascosta tra i rumori della sintonia quasi mai perfetta, ecco sprigionarsi una colonna sonora di parole e musica, atta a confondersi con il volume sempre alto dei juke-boxes, con le decine e decine di motivi che facevano impazzire la gente (altro che Tu mi porti suuuu... e poi mi lasci cadereeee... o Ciao... sono io: cooome staaaaiii ? ... e ti odio più che mai...).

Proprio di musiche e canzoni vogliamo parlare, come quasi sempre avviene nei nostri post dedicati alla radio di una volta, e prendiamo a prestito le cose più interessanti passate in radio esattamente 44 anni fa, il 12 agosto del 1968, un lunedì. A dire il vero, è un periodo eccezionalmente instabile dal punto di vista atmosferico: dopo giorni di caldo appiccicoso, ecco non proprio un anticipo di autunno, ma certo una giornata destinata a scontentare gli amanti delle belle vacanze. Una situazione del genere non si ripeterà che poche altre volte negli anni seguenti (ricordiamo il 1972, il 1976 e soprattutto il peggior agosto del XX secolo, quello del 1995): ai bagnanti non resta che abbozzare e sperare, se non altro, di veder piovere il più tardi possibile, magari quando si sta per lasciare il lido per tornare a casa o in albergo. L'ascolto della radio placa gli animi dei turisti delusi, anche con azzeccate proposte.
Alle dieci del mattino, sul Programma Nazionale, per esempio, c'è Le ore della musica, una miscellanea che mira ad accontentare un po' tutti, variando al massimo le proposte. La scaletta di quel lunedì è assai interessante: c'è per esempio quel commovente invito alla vita che ha rilanciato Domenico Modugno, Meraviglioso, brano escluso dal festival di Sanremo per prudenza (parlare di un tentato suicidio l'anno dopo il caso Tenco è sembrato a Renzo Arbore assai sconveniente... il poliedrico foggiano si dichiarerà pentito, col tempo, di tale decisione da lui presa) ma abbastanza richiesto dagli acquirenti dei dischi, pur non entrando mai in Hit Parade (almeno tra i primi 10). Quarant'anni dopo, Giuliano Sangiorgi e i Negramaro giocheranno d'azzardo con questa canzone, cambiandone in parte le armonie, ma, se non altro, faranno (ri)scoprire la bellezza della versione originale del grandissimo Mimmo, che vi facciamo riascoltare in questa sede con tanto piacere:

video

I Dik-Dik di Lallo Sbrizolo e Pietruccio Montalbetti stanno vendendo molto il loro nuovo disco, Il vento, motivo presentato al Cantagiro e firmato dai loro produttori Mogol e Lucio Battisti: la radio, invece, ripesca il successo dell'estate dell'anno prima, Il mondo è con noi, cover italiana di I saw her again last night dei Mama's and Papa's.

video

La tromba d'oro di Herb Alpert, sempre con alle spalle la formazione della Tijuana Brass, sta dando nuova veste a brani storici della musica statunitense del passato, come The wall street rag di Scott Joplin:

    video     

La proposta a 45 giri di Dalida per l'estate 1968 s'intitola L'aquilone:

                                         video

Tra i complessi di easy listening che incontrano i favori dei giovani meritano menzione gli Easybeats, i quali piazzano in classifica la delicata canzone Hello, how are you ?:

video

Riccardo Del Turco ha vinto il Disco per l'Estate del 1968 dopo una felicissima esperienza risalente a dodici mesi prima, quando a Saint Vincent è giunto in finale con Uno tranquillo (grosso successo in Inghilterra grazie ai Tremeloes, complesso specializzato in canzoni italiane tradotte per il pubblico british):

video

Ogni tanto, gli Shadows di Hank Marvin, gruppo inglese dall'inarrivabile sound chitarristico, si cimentano in brani vocali, il più recente dei quali è I met a girl:

video

Altro hit del 1967 ancora molto richiesto è Un mondo d'amore, la canzone che Gianni Morandi incise prima di partire per il servizio militare, nel frattempo portato regolarmente a termine:

video

Torniamo alla più stretta attualità discografica con Nel ristorante di Alice dell'Equipe 84, con uno scatenato Maurizio Vandelli che, alla fine del pezzo, inserisce un assolo chitarristico distorto suggeritogli nientemeno che da Jimi Hendrix, che aveva trascorso una serata con il Principe e i suoi compagni durante un breve soggiorno milanese:

video

Si torna ancora una volta indietro di un anno per ascoltare Gino Paoli in quella che è la seconda cover da lui incisa di un brano nato in lingua inglese: dopo la statunitense Your other love di Claus Ogerman, diventata Lei sta con te nel 1964, ecco la britannica What would I be ? di Jackie Trent, che si trasforma in Io che sarei ?

video

Stevie Wonder, pur avendo solo diciotto anni, è ormai una star navigata che continua a collezionare ovunque successi e prosegue quella produzione in lingua italiana caldeggiata da Gian Piero Ricci per lanciare nel nostro Paese il Detroit Sound . L'ultima incisione destinata al nostro mercato e ai juke-boxes (abbiamo trovato in rete una versione sì piuttosto mutilata, ma preceduta dalla voce di un'annunciatrice che presenta la canzone, secondo l'uso di quel tempo dei dischi RCA destinati alle apparecchiature a gettone) s'intitola Dove vai ?

video

L'ultimo estratto dalla ricca scaletta de Le ore della musica del 12 agosto 1968 è un must dell'epoca, un brano di un paio d'anni prima passato alla storia per la capacità di sperimentare suoni nuovi in nemmeno 4 minuti di ascolto: intendiamo parlare di Good vibrations di quei Beach Boys che ultimamente hanno ripreso a suonare e si sono esibiti (è storia di poche settimane addietro, fine luglio 2012) con successo anche in Italia, a Roma e a Milano:

video

Il Secondo Programma dedica al jazz un Panorama quotidiano di un quarto d'ora, riunendo stili e artisti di almeno tre generazioni di musicisti. Eccovi due dei quattro brani trasmessi quel mattino: il primo è Georgia cake-walk, eseguito dal complesso di Art Hodes.

video

L'altro è un tema del grandissimo Satchmo: la partecipazione di Louis Armstrong al festival di Sanremo dell'inverno precedente ha rinverdito la popolarità del solista di cornetta, favorendo un approfondimento della precedente, ricchissima produzione discografica, alla quale appartiene senz'altro Way down yonder in New Orleans.

video

All'ora di pranzo, sul Secondo Programma, Paola Pitagora conduce una rubrichetta di varietà dall'inevitabile titolo Il teorema di Pitagora, con i testi di Raffaele Sposito (alias Faele) e Franco Torti. La cosa curiosa è che l'attrice emiliana, che un anno e mezzo prima aveva acquisito enorme popolarità impersonando Lucia nell'edizione televisiva dei Promessi sposi manzoniani, ha come partner al microfono Noris Fiorina, nella vita moglie di Nino Castelnuovo (che nella serie TV diretta da Sandro Bolchi ricopriva il ruolo di Renzo). La sigla di questa trasmissione è un grazioso motivo che rilancia un cantautore della prima ora, il poliedrico e anticonformista Gianni Meccia, Schiuma di mare:

video

E' lunedì e, come da qualche tempo avviene, il Programma Nazionale ripropone la Hit Parade del venerdì precedente, sempre condotta (con apparente spigliatezza, ma con una certa indifferenza) da Lelio Luttazzi. Dando un'occhiata alla classifica dei dischi più venduti della settimana, appuriamo che la damigella d'onore è Ho scritto t'amo sulla sabbia, eseguita da Franco IV e Franco I...

video

...mentre canzone regina è La nostra favola, cantata da Jimmy Fontana:

video

Ennesimo Juke-box all'ora dell'ammazzacaffè sul Secondo Programma: tre sono i brani di spicco presenti in scaletta, a partire dalla bella versione italiana di Judy in disguise di Jody Fred and the Playboys, che Gianni Pettenati canta con il titolo Cara Judy, ciao:

video

Brano tipicamente estivo che Vito Pallavicini e Gino Mescoli scrivono per un certo Thomas, Vacanze:

video

Infine ci affidiamo all'orchestra francese di Raymond Lefevre che rilegge, a suon di campane tubolari, Blue Spanish eyes (o Moon over Naples che dir si voglia):

video

La nostra prima parte dedicata alle diffusioni musicali radiofoniche del 12 agosto 1968 termina con una gradevolissima sigla, quella di Piacevole ascolto, trasmissione nata verso la fine dell'anno precedente e che ha subito trovato nella cantante jazz italo-egizio-maltese Lilian Terry la conduttrice ideale. C'è di più: la Terry ha scritto due canzoni con il giovane Manuel De Sica, il quale si è voluto rifare alla bossa nova con garbo e competenza: una, Soltanto un matto come te, è stata bocciata (come Meraviglioso di Modugno) dalla commissione giudicatrice per Sanremo 1968, mentre l'altra, Mille parole d'amore, è proprio la sigla di questo programma. Entrambe pubblicate in un 45 giri, hanno chiuso la breve stagione della GTA, casa discografica fondata dal musicista Gigi Cichellero. Mille parole d'amore, dunque:

video

Il nostro discorso è per il momento terminato, ma riprenderà in un altro post che darà spazio anche alla musica seria (come allora si diceva e pensiamo debba tornare a dirsi, tramontate le sperimentazioni pop ad alto livello di un tempo), oltre a passare in rassegna l'intera scaletta arboriana di Per voi giovani di quel 12 agosto 1968.

A prestissimo, dunque, e buona antivigilia di Ferragosto ! ! !

CBNeas

                                      A Mauro S. 

                    
LUNARIO DEI GIORNI DI TELE
di Cesare Borrometi



Con il passare degli anni crescono sempre più la nostalgia e l’interesse per la vecchia TV di qualità: appositi canali digitali, siti Internet dedicati, pubblicazioni periodiche, tanto nelle edicole quanto nei negozi specializzati; DVD contenenti, tutte o in parte, storiche trasmissioni di ieri, libri a carattere storico-rievocativo godono di un pubblico scelto, appassionato e spesso anche esigente. Eppure c’era una lacuna da colmare: un almanacco, un lunario che raccogliesse, giorno per giorno, una vasta gamma di programmi di quel periodo d’oro, dal varietà allo sceneggiato, dalla pubblicità all’informazione, dalla TV dei ragazzi al teatro, allo sport, alla cultura e via dicendo. In tutto 366 titoli, uno per ogni giorno dell’anno, scelti in base alla relativa data di trasmissione (o di inizio serie per i programmi a puntate) o ad eventi particolari atti a determinarne il successo, e corredati da schede tecniche, presentazioni e commenti. Questa lacuna viene oggi colmata da Cesare Borrometi, ideatore di una formula che senz’altro cambierà il modo di gestire la storiografia sull’argomento: fermo intendimento dell’autore è di produrre nel tempo ulteriori libri del genere, fornendo all’appassionato, allo studioso e al curioso un panorama il più possibile preciso dei giorni, dei mesi e degli anni che hanno visto sbocciare trasmissioni e personaggi di fama del “piccolo schermo” da riscoprire e rivalutare.

MEF - Firenze Libri
Pagine: 330
Prezzo: Euro 29,00

ORDINATELO ON LINE NEI SITI PREPOSTI 



ALLA VENDITA DEI LIBRI

OPPURE RICHIEDETELO ESPRESSAMENTE AL 



VOSTRO BOOKSTORE DI 

FIDUCIA.


Nessun commento: