domenica 16 giugno 2013

Venerdì 14 giugno 1974



NAZIONALE

12,30  SAPERE
           Aggiornamenti culturali
           coordinati da Enrico Gastaldi
           Monografie
           a cura di Nanni De Stefani
           Il blues
          (Replica)
12,55  LA SCUOLA DELLA RICERCA
           a cura di Vittorio Fiorito e Guido Gianni
13,25  IL TEMPO IN ITALIA
           BREAK 1 (Curamorbido Palmolive - Società del Plasmon)
13,30  TELEGIORNALE DELLE 13,30
14,00 - 14.10  OGGI AL PARLAMENTO
                        (Prima edizione)

17,00  SEGNALE ORARIO
           TELEGIORNALE
           Edizione del pomeriggio
           GIROTONDO (Industria Alimentari Fioravanti - Graziella Carnielli)

           per i più piccini

17,15  CLICK: FACCIAMO UNA FOTO
           Un programma di Clemente F. Crispolti e Gici Ganzini Granata
           Presenta Tony Martucci
           Pupazzo di Giorgio Ferrari
           Regia di Maria Maddalena Yon

          la TV dei ragazzi

17,45  CIRCODIECI
           Storia, attrazioni e spettacolo del circo
           I giocolieri
           Presenta Febo Conti
           Regia di Salvatore Baldazzi

           GONG ( Karamalz - Last cucina - Mattel S.p.A.)
18,45  SAPERE
           Aggiornamenti culturali
           coordinati da Enrico Gastaldi
           I giocattoli
           a cura di Angela Bianchini
           Regia di Roberto Capanna
19,15  TIC - TAC (Nuovo All per lavatrici - Aperitivo Cinzano Soda - Creme Pond's - Mash Alemagna - Essex Italia S.p.A. - Maionese Kraft)
           SEGNALE ORARIO
           CRONACHE ITALIANE
           OGGI AL PARLAMENTO
           (Edizione serale)
           ARCOBALENO (Liofilizzati Bracco - Sapone Lemon Fresh - Sitia Yomo - Zucchi Telerie)
           CHE TEMPO FA
           In studio Edmondo Bernacca
           ARCOBALENO (Rabarbaro Zucca - Lucidatrici Philips - Consorzio Grana Padano - Dash)
20,00  TELEGIORNALE
           Edizione della sera
           Direttore Willy De Luca
           CAROSELLO
           (1) Collirio Alfa - (2) Aperitivo Rosso Antico - (3) Banco di Roma - (4) Ennerev materassi a molle - (5) Gelati Besana
           I cortometraggi sono stati realizzati da: 1) Telefilm - 2) Gamma Film - 3) R.P.R. - 4) B & Z Realizzazioni Pubblicitarie - 5) Compagnia Generale Audiovisivi

     -     Rasoi Philips

                        Per la sola zona della Sardegna
20,40 - 20,50  TRIBUNA ELETTORALE REGIONALE
                        per la elezione del Consiglio Regionale della Sardegna
                        a cura di Jader Jacobelli

20,40  STASERA - G7
           Settimanale di attualità
           a cura di Mimmo Scarano
           DOREMI' (Omogeneizzati Diet-Erba - Agfa-Geavert - Cornetto Algida - Dash - Lafràm deodorante - Siad Prenatal)
21,45  ADESSO MUSICA
           Classica  Leggera  Pop
           a cura di Adriano Mazzoletti
           Presentano Vanna Brosio e Nino Fuscagni
           Regia di Giancarlo Nicotra
           BREAK 2 (Candele Champion - Forbici Snips - Cremacaffè Espresso Faemino - Dentifricio Colgate - Birra Splugen Dry)
22,30  ALBERTO BURRI
           L'avventura della ricerca
           Un programma di Franco Simongini
           Testo di Cesare Brandi
23,00  TELEGIORNALE
           Edizione della notte
           CHE TEMPO FA

SECONDO CANALE

16,55 - 18,45  EUROVISIONE
                        Collegamento tra le reti televisive europee
                        GERMANIA : Berlino Ovest
                        CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO '74
                        GERMANIA OVEST - CILE
                        Telecronista Nando Martellini

          TRASMISSIONI IN LINGUA TEDESCA
                   PER LA ZONA DI BOLZANO

                             SENDER BOZEN

            SENDUNG IN DEUTSCHER SPRACHE

19,00  DER GOLDSCHATZ
           Die Entdeckung des Grabes des Tut-anch-amon
           Filmbericht aus der Relhe "Die Telegalerie"
           Regie: Edmund Hammer
           Verleih: Beta Film
19,40  TATORT
           Taxi nach Leipzig
           Ein Film von Friedheim Werremeier und Peter Schulze - Rohr
           Mit Walter Richter, Renate Schroeter und Paul Albert Krumm
           Regie: Peter Schulze - Rohr
           1er Teil
           Verleih : Polytel
20,10 - 20,30  TAGESSCHAU

19,45  TELEGIORNALE SPORT
           TIC - TAC (Castor elettrodomestici - Sapone Palmolive - Caffè Lavazza - Svelto - Rasoi Philips)
20,00  ORE 20
           a cura di Bruno Modugno
          ARCOBALENO (Macchine per cucire Singer - Orzobimbo - Max Factor)
20,25  EUROVISIONE
           Collegamento tra le reti televisive europee
           GERMANIA: Amburgo
           CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO '74
           GERMANIA EST - AUSTRALIA
           Telecronista Bruno Pizzul
           Nell'intervallo (ore 21,15 circa):
           TELEGIORNALE DEL SECONDO PROGRAMMA
           In studio Piero Angela
22,15  INTERMEZZO (Dietor Gazzoni - Sapone Fa - Volastir - Superpila pile elettriche - Terme di Recoaro - Hanorah Keramine H)
     -    Lafràm deodorante
22,20  UOMINI E SCIENZE
           Settimanale a cura di Paolo Glorioso
           con la collaborazione di Gaetano Manzione
           Regia di Andrea Camilleri
           DOREMI' (Carne Simmenthal - Ritz Saiwa - Baygon Spray - Acqua Sangemini - Pneumatici Uniroyal - Lemonsoda Fonti Levissima)

TSI - SVIZZERA

16,50  In Eurovisione da Berlino Ovest
           CAMPIONATI MONDIALI DI CALCIO
           GERMANIA OVEST - CILE
           Cronaca diretta
           Commento di Giuseppe Albertini
           (A COLORI)
19,00  Per i ragazzi
           LA CICALA
           Incontro settimanale al Club dei ragazzi
19,35  UBRIACHI SUL PALCOSCENICO
           Comica muta con Harry Langdon, Natalie Kingston e Vernon Dent
19,50  AVVENTURA
           Documentario
           48 ore per la salvezza
           (A COLORI)
   -       TV - SPOT
20,30  TELEGIORNALE      Prima edizione
           (A COLORI)
    -      TV - SPOT
20,45  SITUAZIONI E TESTIMONIANZE
           Rassegna quindicinale di cultura di casa nostra e degli immediati dintorni
     -     Strappo di affreschi
           Servizio di Jacopo Recupero
    -     Jean Lecoultre
           Servizio di Peter Stierlin
           Consulenza di Erika Billeter
           (A COLORI)
21,10  IL REGIONALE
           Rassegna di avvenimenti della Svizzera Italiana
    -      TV - SPOT
21,45  TELEGIORNALE     Edizione principale
           (A COLORI)
22,00  AGENTE SPECIALE ("THE AVENGERS")
           Telefilm
           Chi dei due ?
           (A COLORI)
22,50  QUESTO E ALTRO
           Inchieste e dibattiti
           Bilanci dell'anno manzoniano
           Colloquio di Giovanni Orelli con Guido Bezzola, Pio Fontana, Dante Isella e Giovanni Pozzi
23,40  VENERDI' SPORT
           Servizi filmati sul Giro della Svizzera di ciclismo e sulle partite della giornata dei campionati mondiali di calcio
           (PARZIALMENTE A COLORI)
23,50  TELEGIORNALE    Terza edizione
           (A COLORI)

KOPER - CAPODISTRIA



16,50 TELESPORT
          CAMPIONATI MONDIALI DI CALCIO 1974
          In Eurovisione da Berlino Ovest:
          GERMANIA OVEST - CILE
          Telecronista Bruno Petrali
          (Cronaca diretta A COLORI)

21.00 L'ANGOLINO DEI RAGAZZI
          Cartoni animati
21.15 TELEGIORNALE
    -     ZIG ZAG
21.35 CHOCHEMERLE
          Romanzo sceneggiato
22.00 JENNIFER
          Telefilm
23.00 CALCIO: CAMPIONATI MONDIALI 1974
           In Eurovisione da Amburgo
           Sintesi registrata di GERMANIA EST - AUSTRALIA
           Telecronista Sergio Tavçar
           (A COLORI)

-----------------------------------------------------------------------------------

A salutare idealmente i nostri lettori sono stavolta tre annunciatrici della TSI, l'emittente video della Svizzera Italiana un tempo assai seguita nel nostro Paese ovunque si potesse ricevere, non foss'altro che per la possibilità di trasmettere a colori, a differenza della RAI, la quale nicchiava anche per rigorose disposizioni governative. Le signorine buonasera rossocrociate qui raffigurate, attive anche come presentatrici e giornaliste, sono da sinistra Daniela Grigioni (oggi scomparsa), Cristina Trezzini e Marina Ambrosetti.

Quelli della metà di giugno 1974 sono però giorni assai difficili per il pubblico televisivo italiano che aspira a seguire a colori proprio tramite il canale elvetico le partite di calcio trasmesse in Mondovisione dalla Germania Federale e valevoli per il nuovo torneo iridato, il primo dopo la conquista definitiva della Coppa Rimet da parte del Brasile. Con un gesto quasi terroristico e comunque assai fastidioso, proprio alla vigilia dei campionati del mondo sono stati scollegati tutti i ripetitori TSI e Koper- Capodistria presenti nel Centro-Nord del nostro Paese, applicando alla lettera, come ben specifica in un apposito paragrafo l'amico Pino Frìsoli nel libro Sport in TV (da lui pubblicato tre anni fa assieme a un altro nostro illustre seguace, il radiotelegiornalista sportivo Massimo De Luca), l'articolo 195 del Testo Unico in materia di telecomunicazioni, approvato l'anno prima con decreto firmato dall'allora Capo dello Stato Giovanni Leone. A lasciare al buio due milioni di potenziali utenti italiani è praticamente il Ministro delle Poste e Telecomunicazioni del gabinetto Rumor allora in carica (e che si dimette proprio in quei giorni, salvo vedere tali dimissioni respinte da Leone), il democristiano toscano Giuseppe Togni, che, difendendo il monopolio RAI, si giustifica con l'intento di "evitare iniziative speculative" e non avvantaggiare "esigue minoranze privilegiate (sic !)".  Ovvie e giuste le proteste, a partire da quella del vice di Francesco De Martino nel PSI, alias Bettino Craxi, che un giorno cavalcherà da Capo del Governo la tigre della libertà d'antenna favorendo qualcuno...  ma questa sarà un'altra storia. Il decreto- Togni sarà revocato dalla Corte Costituzionale il 10 luglio, cioè a Mondiali di calcio belli e conclusi, e la ricezione domestica di TSI e Koper potrà tornare regolare. Tuttavia c'è chi si può consolare, come ricorda ancora Frìsoli: a Milano, al Palalido, c'è l'opportunità di seguire comunque le dirette a colori delle emittenti svizzere (non solo la derelitta TSI, ma anche quella di lingua tedesca) con l'impiego di uno schermo gigante professionale, l'Eidophor (già noto ai telespettatori della RAI perchè largamente utilizzato nei TG e in Canzonissima sin dal 1968), che non abbisogna di essere collegato a ripetitori di sorta per ritrasmettere i segnali, e quindi... pacchia ! ! !

video

E' venerdì 14 giugno 1974: i Mondiali di Monaco, come il volgo definisce la manifestazione calcistica, sono partiti il giorno prima a Francoforte sul Meno, con una festosa cerimonia di apertura e con un noioso pareggio tra Brasile e Jugoslavia. Ora si fa sul serio con l'ingresso in campo delle due Germanie, che la sorte vede impegnate nel medesimo girone e che si affronteranno fra loro sabato 22 ad Amburgo. A giocare per primi sono i padroni di casa della Repubblica Federale Tedesca, che allo Stadio Olimpico di Berlino Ovest (da dove trasmette per la RAI Nando Martellini) se la vedono con il Cile, nazione che sta soffrendo per quanto accaduto nel settembre precedente (la deposizione di Salvador Allende e l'instaurazione della dittatura militare da parte del terribile Pinochet) e che calcisticamente sta tentando un rilancio dopo aver organizzato con successo (polemiche italiane a parte) il torneo del 1962 e aver disputato senza fortuna l'edizione inglese del '66.
I tedeschi disputano il primo tempo alla destra dei vostri teleschermi con la seguente formazione: Maier, Vogts, Breitner; Schwarzenbeck, Beckenbauer, Cullmann; Grabowski, Overath, Muller, Hoeness, Heynckes. Il Cile gioca invece con Vallejos, Garçia, Quintano; Figueroa, Arias, Valdes; Reynoso, Rodriguez, Paez, Caszely, Ahumada. Dirige la partita il turco Babaçan.

Decide il maoista Paul Breitner al 17' del primo tempo, ma i tedeschi giocano piuttosto male: sono invece i cileni a spendere molto, battendosi come dei leoni. Carlos Caszely litiga con Berti Vogts e viene allontanato dal campo a metà ripresa; nel finale Juan Rodriguez deve uscire in barella per uno stiramento e viene rimpiazzato da Alfonso Lara. In precedenza Francisco Valdez era stato rilevato da Leonardo Veliz, mentre l'allenatore tedesco Helmut Schoen aveva tolto l'esperto Wolfgang Overath in favore del giovane Bernd Holzenbein, che poi sarà una delle rivelazioni dell'intero torneo, non foss'altro perchè sostituirà Jupp Heynckes (proprio lui, il futuro allenatore dello splendido Bayern Monaco campione d'Europa per squadre di club nel 2013), che nella partita seguente si infortunerà.

Vediamo ora, con il commento in lingua spagnola (molto probabilmente rifatto in anni più recenti, con tanto di opinionista straniero che parla con accento germanico-anglosassone), una breve sintesi di questa faticosa vittoria della Germania Ovest sul Cile per 1 a 0:

video

In attesa della partita serale dei Mondiali tedeschi, il pubblico dell'Alto Adige può seguire sul Secondo Canale della RAI un telefilm poliziesco proveniente proprio dalla Repubblica Federale di Germania e che, da quanto è emerso consultando Wikipedia, viene ancor oggi (2013) regolarmente prodotto e trasmesso, ma inspiegabilmente mai proposto da emittenti televisive straniere (comprese quelle italiane). La serie, dal titolo Tatort, prende il via proprio con l'episodio che vi mostriamo qui sotto, o meglio, con la prima parte di tale vicenda (l'intera storia dura un'ora e mezza), Un taxi per Lipsia:

                                         video
video

Alle 20,25 in punto, sul Secondo Canale, nuova trasmissione in Mondovisione dalla Germania:

video

Signori all'ascolto, buona sera ! Siete collegati in telecronaca diretta con il Volkparkstadion di Amburgo, dove sta per avere inizio l'incontro che completa la prima giornata del primo girone della fase finale di questi campionati mondiali di calcio. In campo Germania Est e Australia. Vi diamo le formazioni delle squadre: la Germania Est, allenata dal Signor Buschner, manda in campo Croy, Bransch, Kische; Weise, Waetzlich, Pommerenke; Loewe, Irmscher, Streich, Sparwasser e Vogel. Gli australiani, il cui commissario tecnico è lo jugoslavo Rasic, schierano Reilly, Utjesenovic, Wilson; Schaefer, Curran, Warren; Rooney, Mc Kay, Alston, Richards e Buljevic. Dirige l'incontro il Signor N'Diaye, della federazione senegalese.

Per la vostra osservazione, entrambe le squadre indossano maglie difficilmente distinguibili in bianco e nero: la ragione è curiosa. La maglia di riserva australiana, verde scura con i calzoncini bianchi, è stata stranamente dimenticata in albergo ! Intanto tutto è pronto: via ! ! !

Il primo tempo vede la Germania Est soffrire: l'Australia, sapendo di essere cenerentola, gioca per l'onore e lo fa anche molto bene, tanto che le due compagini vanno al riposo in parità. Nella ripresa, dopo la sostituzione operata da Buschner con l'attaccante del Magdeburgo, fresco vincitore di Coppa delle Coppe ai danni del Milan, Martin Hoffmann al posto di Wolfram Loewe, i tedeschi orientali passano, seppur fortunosamente a causa di un rocambolesco autogol provocato dal difensore dei canguri Colin Curran. Poco dopo è Joachim Streich a chiudere la partita, siglando il gol del raddoppio mentre si gioca il 26' nel corso del secondo tempo.

Godiamoci ora una sintesi di questa partita con un commento in lingua inglese, presumibilmente della BBC:

video

Giunge ora il momento dei consigli per gli acquisti vintage: apriamo con Arcobaleno (titolo storico mantenuto, anche se ormai la sigla è diversa e si legge in testa solo una semplice P che sta, ovviamente, per Pubblicità), da poco in onda anche sul Secondo Canale. Ad ogni modo, il blocco inserito nella collocazione storica della rubrica (sul Nazionale, con nel mezzo le previsioni del tempo del Colonnello Bernacca) si chiude quella sera con il telecomunicato che condivide con il Gigante Amico e Jo Condor il vanto di essere il più ricordato tra i tanti realizzati negli anni Settanta (e che non poteva non essere evocato anche nell'odierno Carosello Reloaded che si sta trascinando stancamente nell'indifferenza dei telespettatori). Qual è la leggendaria rèclame in questione ? Scopritelo voi stessi:

video
       
Vi mostriamo ora tre dei cinque caroselli della serata: con il 1974 sono cambiate un po' di cose nel confezionamento della mitica rubrica pubblicitaria, a partire dalla sigla, che conserva i dipinti a tempera di Manfredo Manfredi introdotti nel 1962, ma che scorrono più velocemente all'inizio; inoltre la celeberrima musica di sottofondo viene riletta da Marcello De Martino, scompare alla fine di ogni trasmissione la scritta Vi hanno presentato , frase semplicemente detta dalla speaker, la quale si limita a concludere invariabilmente con un'altra frase, "...e vi danno appuntamento per le prossime trasmissioni", senza più specificare la data esatta della nuova emissione del blocco andato in onda. Anche la durata di ogni singolo carosello è più corta: da 2 minuti e 15 secondi siamo passati a 1 minuto e 40 secondi, cosa di cui vi accorgerete senz'altro nel corso della sequenza da noi scelta, comprendente dapprima una nuova versione delle favole musicali realizzate da Gino e Roberto Gavioli per Rosso Antico (sempre con la voce canora - presunta - di Memo Remigi e quella recitante di Carlo Bonomi), ma non più con disegni semianimati, bensì con pupazzi animati. Segue poi un Rebus offerto dal Banco di Roma e chiude il mago Aldo Savoldello in arte Silvan, forse allora all'apice del proprio successo, che esegue brevi giochi di prestigio per il materasso Ennerev:

video

In alternativa alla partita di calcio commentata per la RAI dall'uomo della moviola Bruno Pizzul e trasmessa sul Secondo, il pubblico del Nazionale può assistere agli ormai consueti appuntamenti del venerdì sera, a cominciare dal rotocalco Stasera - G7, versione più aggiornata del glorioso TV 7 iniziata nel dicembre del 1972 per la cura di Carlo Fuscagni e poi passata nelle mani dell'ex- capo ufficio stampa della Democrazia Cristiana, Mimmo Scarano, che nel 1976 diventerà il primo direttore della Rete Uno riformata e saprà gestire un periodo tra i più belli e più ricchi della storia dell'ammiraglia delle reti televisive italiane.
Sigla musicale di Stasera G7 è la parte conclusiva di uno dei brani più affascinanti tra i tanti composti dall'acrobatico tastierista inglese Keith Emerson con la collaborazione di Greg Lake (anche cantante, ma non in qusto caso) e Carl Palmer per la parte ritmica, Tank:

video

Avrete sicuramente appreso dagli organi di informazione che lo scorso mercoledì 12 giugno 2013 si è spento a 69 anni Giancarlo Nicotra, regista televisivo siculo-romano che per quarant'anni ha diretto davvero di tutto sul piccolo schermo, in prevalenza trasmissioni di varietà. Comunque, il primo suo grande successo personale fu Adesso musica, il settimanale dedicato ai vari generi legati alle sette note, condotto dalla coppia Vanna Brosio - Nino Fuscagni. Il 14 giugno 1974 va in onda una delle ultime puntate della rubrica dirette da Nicotra, che dovrà fra poco trasferirsi a Napoli per subentrare a Stefano De Stefani nella regia di Senza rete, consueto varietà musicale estivo giunto alla settima edizione e condotto questa volta da Pippo Baudo: sarà Luigi Turolla, milanese, già impegnato nello staff di Orizzonti della scienza e della tecnica, a fare a propria volta le veci di Nicotra in cabina di regia in occasione delle ultime puntate della rubrica del venerdì, che avrà termine sul finire dell'agosto e che in quel periodo adotta come sigla musicale, sottofondo di un filmato in cui si alternano le riprese di vari strumenti musicali posti su uno scoglio, in riva al mare, la versione moderna, opera del pianista brasiliano Eumir Deodato, della Rapsodia in blu di George Gershwin:

video

Per le vicissitudini di cui abbiamo parlato in apertura sono in pochi a vedere sulla TSI, per la prima volta in lingua italiana e a colori, un episodio tra i più nuovi della ben nota serie televisiva poliziesca Agente speciale, di produzione britannica (titolo originale The Avengers), Chi dei due ?. Si parla dei transfert a carattere psicologico che vengono attuati reciprocamente dai membri di un'organizzazione spionistica che mira a sbarazzarsi degli agenti del servizio di sicurezza governativo del Regno Unito... e ne sa qualcosa la protaagonista della vicenda, la signora Emma Peel (interpretata da Diana Rigg).
Vi mostriamo (in inglese, purtroppo) tre brevissimi frammenti da questo episodio: la parte praticamente introduttiva, il momento del transfert e il finale.

video
video
video

La serata RAI finisce all'insegna della cultura: il Secondo Canale parla del rapporto tra industria e scienza prendendo spunto dalle ricerche nel contesto delle materie plastiche, tema della puntata di un rotocalco intitolato Uomini e scienze, la cui regia è nientemeno che di Andrea Camilleri. Il Nazionale, invece, dedica un breve e interessante documentario a un artista contemporaneo, Alberto Burri, con tanto di commento da parte dell'illustre studioso Cesare Brandi.


---------------------------------------------------------------------------------
Di Alberto Burri - 
L'avventura della ricerca      
si parla in
LUNARIO DEI GIORNI DI TELE
di Cesare Borrometi
                             


 La TV degli anni d'oro come non è stata mai narrata



Con il passare degli anni crescono 

sempre più la nostalgia e 

l’interesse per la vecchia TV di 

qualità: appositi canali digitali, 

siti Internet dedicati, 

pubblicazioni periodiche, tanto 

nelle edicole quanto nei negozi 

specializzati; DVD contenenti,

tutte o in parte, storiche 

trasmissioni di ieri, libri a carattere 

storico-rievocativo godono di 

un pubblico scelto, appassionato 

e spesso anche esigente. 

Eppure c’era una lacuna da 

colmare: un almanacco, 

un lunario che raccogliesse, 

giorno per giorno, 

una vasta gamma di 

programmi di quel periodo 

d’oro, dal varietà allo sceneggiato, 

dalla pubblicità all’informazione, 

dalla TV dei ragazzi al teatro 

e alla cultura, lo sport 

e via dicendo. 

In tutto 366 titoli, uno per ogni 

giorno dell’anno, scelti in base 

alla relativa data di trasmissione 

(o di inizio serie per i programmi a 

puntate) o ad eventi particolari atti 

a determinarne il successo, 

e corredati da schede tecniche, 

presentazioni e commenti. 

Questa lacuna viene oggi colmata 

da Cesare Borrometi, ideatore di 

una formula che senz’altro 

cambierà il modo di gestire 

la storiografia sull’argomento: 

fermo intendimento dell’autore è 

di produrre nel tempo ulteriori libri 

del genere, fornendo 

all’appassionato, allo studioso 

e al curioso un panorama 

il più possibile preciso dei giorni, 

dei mesi e degli anni che 

hanno visto sbocciare 

trasmissioni e personaggi di fama 

del “piccolo schermo” da 

riscoprire e rivalutare.

             MEF Firenze Libri - Pagine: 330

Prezzo: Euro 29,00


Se avete già acquistato 


 Lunario dei giorni di Tele,  


 dite pure la vostra in 


risposta a questo post !

 


Se non lo avete ancora,


prenotatelo dal vostro 


libraio di fiducia (ve lo farà 


appositamente arrivare  


in pochi giorni)   oppure 


ordinatelo direttamente 


attraverso le librerie 


on line ! ! !
----------------------------------------------------------------------------------
Anche stavolta abbiamo svolto il nostro compito con la solita passione: ci auguriamo di avervi fatto ancora cosa gradita ricostruendo un palinsesto televisivo apparentemente qualunque, ma sempre pieno di spunti da sviluppare... ed è questo il segreto del successo del Focolare-Radio TV, partire quasi dal nulla per arrivare, se non al tutto, al tanto.

Vi ringraziamo per l'affettuosa (più che cortese) attenzione e vi rimandiamo al prossimo appuntamento.

Buona domenica a tutti da

CBNeas




Nessun commento: