domenica 3 ottobre 2010

Venerdì 3 ottobre 1975 (Radio)




PROGRAMMA NAZIONALE

6,00 SEGNALE ORARIO
- MATTUTINO MUSICALE
(Prima parte)
6,25 ALMANACCO
6,30 MATTUTINO MUSICALE
(Seconda parte)
7,00 GIORNALE RADIO
7,10 IL LAVORO OGGI
7,23 SECONDO ME
Programma giorno per giorno condotto da Ubaldo Lay

Per il Friuli - Venezia Giulia e la Sicilia
7,30 - 7,45 NOTIZIARI REGIONALI

7,45 IERI AL PARLAMENTO
8,00 GIORNALE RADIO
- SUI GIORNALI DI STAMANE
Rassegna della stampa italiana
8,30 LE CANZONI DEL MATTINO
Ho visto un prato (Sergio Endrigo) - Ricordi e poi... (Caterina Caselli) - Core 'ngrato (Peppino Di Capri) - ...E stelle stan piovendo (Mia Martini) - Io, tu e le rose (Orchestra Caravelli) et al.
9,00 VOI ED IO
Un programma musicale in compagnia di Fiorenzo Fiorentini
- Nell'intervallo (ore 10,00 circa)
SPECIALE GR
Fatti e uomini di cui si parla
Edizione del mattino
A cura di Alfredo Ferruzza
11,00 IL MEGLIO DEL MEGLIO
Dischi tra ieri e oggi
12,00 GIORNALE RADIO
12,10 IL FASCINO INDISCRETO DELL'ESTATE
13,00 GIORNALE RADIO
13,20 UNA COMMEDIA IN TRENTA MINUTI
Laura Betti in
LULU'
14,00 GIORNALE RADIO
14,05 ALLEGRAMENTE IN MUSICA
14,40 LA CUGINA BETTA, di Honorè De Balzac
(Replica dal Secondo Programma)
15,00 GIORNALE RADIO
15,10 PER VOI GIOVANI
16,00 IL GIRASOLE
Programma mosaico
17,00 GIORNALE RADIO
17,05 FFFORTISSIMO
Presenta Carlo De Incontrera
17,40 MUSICA IN
Presentano Sergio Leonardi, Barbara Marchand, Solforio (Franco Bracardi)
19,00 GIORNALE RADIO
19,15 ASCOLTA, SI FA SERA
19,30 UN'ORCHESTRA E DUE PIANOFORTI: RONNIE ALDRICH

Per Trentino - Alto Adige, Friuli - Venezia Giulia, Sicilia e Sardegna
19,30 - 20,00 NOTIZIARI REGIONALI

20,20 Mina presenta:
ANDATA E RITORNO
Programma di riascolto per indaffarati, distratti e lontani
Testi di Umberto Simonetta
21,00 GIORNALE RADIO
21,15 CONCERTO DEI PREMIATI AL 31° CONCORSO INTERNAZIONALE DI ESECUZIONE MUSICALE DI GINEVRA
23,00 OGGI AL PARLAMENTO - GIORNALE RADIO - I PROGRAMMI DI DOMANI - BUONANOTTE
Al termine: Chiusura

SECONDO PROGRAMMA

6,00 IL MATTINIERE
Musiche e canzoni presentate da Vira Silenti
- Nell'intervallo: (ore 6,24) BOLLETTINO DEL MARE - (ore 6,30) GIORNALE RADIO
7,30 GIORNALE RADIO
- BUON VIAGGIO
7,40 BUONGIORNO CON JOHN LENNON, IL SEGNO DELLO ZODIACO, RAY CONNIFF
8,30 GIORNALE RADIO
8,40 COME E PERCHE'
Una risposta alle vostre domande
8,55 GALLERIA DEL MELODRAMMA
9,30 GIORNALE RADIO
9,35 LA CUGINA BETTA, di Honorè De Balzac
9,55 CANZONI PER TUTTI
10,24 Corrado Pani presenta:
UNA POESIA AL GIORNO
10,30 GIORNALE RADIO
10,35 TUTTI INSIEME ALLA RADIO
- Nell'intervallo (ore 11,30):
GIORNALE RADIO
12,10 TRASMISSIONI REGIONALI
12,30 GIORNALE RADIO
12,40 ALTO GRADIMENTO
di Renzo Arbore e Gianni Boncompagni, con la partecipazione di Giorgio e Franco Bracardi e di Mario Marenco
13,00 Lelio Luttazzi presenta:
HIT PARADE
13,30 GIORNALE RADIO
13,35 DUE BRAVE PERSONE
Cochi e Renato
Regia di Mario Morelli
14,00 SU DI GIRI
La gente e me (Ornella Vanoni) - Manuela (Julio Iglesias) - Che bella idea (Fred Bongusto) - Luci a San Siro (Marisa Ràmpin) - Take my heart (Jacky James) - Juke-box jive (The Rubettes) - Amore grande, amore libero (Il Guardiano del Faro) et al.
(Esclusi Lazio, Umbria, Puglia e Basilicata che trasmettono notiziari regionali)
14,30 TRASMISSIONI REGIONALI
15,00 IL CANTANAPOLI
15,30 GIORNALE RADIO
MEDIA DELLE VALUTE
BOLLETTINO DEL MARE
15,40 CARARAI
Nell'intervallo (ore 16,30):
GIORNALE RADIO

Per Sicilia e Sardegna
15,00 - 16,00 TRASMISSIONI REGIONALI

17,30 SPECIALE GR
Fatti e uomini di cui si parla
Edizione della sera
A cura di Alfredo Ferruzza
17,50 ALTO GRADIMENTO
di Renzo Arbore e Gianni Boncompagni, con la partecipazione di Giorgio e Franco Bracardi e Mario Marenco
18,30 GIORNALE RADIO
18,35 RADIODISCOTECA
Selezione musicale per tutti i gusti e tutte le età condotta da Guido e Maurizio De Angelis
19,30 RADIOSERA
19,55 SUPERSONIC
Dischi a mach due
21,19 DUE BRAVE PERSONE
(Replica)
21,29 POP OFF
22,30 GIORNALE RADIO
BOLLETTINO DEL MARE
22,50 L'UOMO DELLA NOTTE
23,29 CHIUSURA
23,31 - 5,57 NOTTURNO ITALIANO
Musiche e notiziari in italiano, inglese, francese e tedesco

TERZO PROGRAMMA

8,30 CONCERTO DI APERTURA
9,00 BENVENUTO IN ITALIA
9,30 CONCERTINO
10,00 L'ADAGIO DI BEETHOVEN
10,30 LA SETTIMANA DI LUIGI BOCCHERINI
11,40 CONCERTO
12,20 MUSICISTI ITALIANI D'OGGI
13,00 LA MUSICA NEL TEMPO
14,20 LISTINO BORSA DI MILANO
14,30 CONCERTO DIRETTO DA ARTURO TOSCANINI
15,55 RITRATTO D'AUTORE
17,00 LISTINO BORSA DI ROMA
17,55 LIEDERISTICA
18,25 SERGEI RACHMANINOV: COMPOSITORE
18,55 DISCOTECA SERA
19,15 CONCERTO DELLA SERA
20,15 EUROJAZZ
21,00 IL GIORNALE DEL TERZO
SETTE ARTI
21,30 UN'OMBRA PALLIDA
22,15 SOLISTI DI JAZZ
22,30 SPETTACOLO
Al termine: Chiusura
-------------------------------------------------------------------------------------

Tutti pazzi per.... Ai tempi d'oggidì si abusa sin troppo di questa frase. Pensate che il settimanale di Chivasso con il quale abbiamo collaborato fino a qualche mese fa titola in media venti articoli all'anno usando questa espressione. Forse chi si occupa di tale mansione è a corto di fantasia...
Ci sembra giusto fare uso anche noi, una volta tanto, della frase incriminata per spiegare il travolgente, meritato successo ottenuto in Italia nei primi anni '70 da un apparecchio rivoluzionario: il radioregistratore. Un impianto maneggevole e praticissimo, atto a riunire sintonizzatore e piastra (termini non ancora in uso nel periodo quest'oggi considerato, ma graditissimi sinonimi da utilizzare per evitare fastidiose ripetizioni nella lettura), e in più c'è una preziosissima prestazione che fa la differenza: non c'è bisogno del microfono e del silenzio assoluto per realizzare una buona registrazione. Tutto è incorporato e diretto, sicchè ogni rumore esterno non viene catturato affatto. Ciò finalmente consente agli appassionati di musica leggera di riempire musicassette su musicassette con i vari motivi trasmessi nelle principali rubriche radiofoniche. Nell'autunno del 1975, scaduto il monopolio della RAI, cominciano a spuntare come funghi le prime emittenti libere a diffusione locale, ma la programmazione della radio di Stato è sempre quella scandita da collaudatissimi appuntamenti musicali che cesseranno, più o meno, solo nell'autunno del 1976, quando sarà completata la missione - riforma.
E' venerdì 3 ottobre e al tocco, immancabile, c'è Lelio Luttazzi con la sua Hit Parade. E' bello, ogni tanto, ripercorrere le vecchie classifiche discografiche settimanali: è la terza volta che noi del Focolare celebriamo questo rito (la prima fu in marzo e la seconda in luglio, in coincidenza, purtroppo, con la morte del musicista e intrattenitore triestino), adeguandoci rigorosamente all'ordine crescente della Top Eight.
Partiamo dunque dalla canzone numero 8, modernizzazione di un tema tratto dal brano sinfonico di Ketelbey In a Persian market: Take my heart, cantata da Jacky James:

video

Stabile James, ma altrettanto stabile al settimo posto è un nuovo cantautore napoletano, menestrello sentimentale. Eccovi quindi Bella dentro, cantata da Paolo Frescura:

video

L'inchiesta Doxa tra i rivenditori di dischi sparsi in tutta Italia consegna il sesto posto a Incontro, interpretata da Patty Pravo:

video

Rientra dopo una settimana di esilio (parole testuali usate quel giorno da Luttazzi) l'Incontro (qui in versione italo - spagnola) della sempiterna Strambelli. Esce di classifica Buonasera dottore, tormentone primaveril - estivo assieme a Piange... il telefono, che venerdì scorso occupava il quinto posto, stavolta nelle mani di Reach out, I'll be there, cantata da Gloria Gaynor:

video

Questa nuova cantante afroamericana fa ballare i giovani delle discoteche di mezzo mondo attualizzando al massimo canzoni di alcuni anni prima, che furono comunque grandi successi (anche Never can say goodbye, che dà il titolo al relativo LP, è la cover di un brano di Isaac Hayes).
L'estate è ormai finita e anche i dischi più gettonati cominciano a risentire delle prime piogge e dei primi brividi di freddo. Scende difatti di un gradino la canzone vittoriosa a Verona al dodicesimo Festivalbar, ossia Due cantata da Drupi:

video

Entriamo nell'Olimpo della 457ma Hit Parade con la prima delle due damigelle d'onore, quella della posizione numero 3: L'alba, cantata da Riccardo Cocciante:

video

Si consolida così il successo del travolgente brano (uno spettacolare crescendo) musicato e interpretato dal cantautore e pianista vietnamita di nascita, al quale giova sicuramente il passaggio televisivo a La compagnia stabile della canzone con varietè e comica finale, spettacolo di fine estate del sabato sera che lo vede tra i protagonisti assieme a Gigliola Cinquetti, Mia Martini, Gino Paoli, Gianni Nazzaro e Christian De Sica, per la regia di Enzo Trapani. Si conferma invece damigella d'onore al secondo posto l'audace canzone scritta da Cristiano Malgioglio e Alberto Anelli, L'importante è finire, cantata da Mina:

video

Canzone regina di questa settimana è ancora una volta la bellissima Sabato pomeriggio, cantata da Claudio Baglioni:

video

Termina la classifica dei dischi: il tempo di un boccone e poi si accende di nuovo il radioregistratore per ascoltare una rubrica di dischi, introdotta da questa famosissima sigla:

video

Si tratta di Su di giri, antologia di canzoni annunciate a gruppi di due o tre da uno speaker. La puntata del 3 ottobre 1975 è ricca di cose interessanti, come la frizzante canzone brasiliana lanciata in Italia l'anno prima da Ornella Vanoni, La gente e me:

video

Viene ritentato, dopo un'infelice prova di qualche anno prima, il lancio italiano di Julio Iglesias, l'ex - calciatore spagnolo divenuto una celebrità canora in patria. Stavolta l'esperimento non fallisce. La parabola tricolore dell' artista iberico che fa sdilinquire le signore dai 30 anni in su si apre con Manuela:

video

L'amabile Fred Bongusto ha appena compiuto 40 anni e soprattutto è reduce dall'ennesima estate di trionfi sia nei night all'aperto che nei negozi di dischi con l'ottima Che bella idea !:

video

Spicca tra le proposte messe in onda quel pomeriggio una versione di Luci a San Siro, capolavoro di Roberto Vecchioni, eseguita da una cantautrice e cabarettista padovana di nascita, ma milanese di adozione, di quelle impegnate: Marisa Ràmpin, già nuova proposta della canzone agli albòri degli anni Sessanta e successivamente conduttrice di una rubrica televisiva culinaria all'interno dello spettacolo mattutino presentato su RAIDUE da Gianfranco Funari (ma siamo già nel 1988):

http://www.megaupload.com/?d=G3C4VE7E

Gli inglesi Rubettes portano un po' di allegria e di vivaci colori con una musica dal sapore revival, pur trattandosi di composizioni nuove di zecca. Questa è Juke box jive:

video

Infine, per affidarci una volta di più ai ricordi nostalgici e strappalacrime dell'estate appena finita, non ricchissima di belle giornate come spesso accade in quegli anni '70, ecco il moog di Arfemo (Federico Monti Arduini), alias il popolare Guardiano del Faro, vincitore dell'ultimo (in tutti i sensi) Disco per l'estate con Amore grande, amore libero:

video

Il nastro, per oggi, finisce qui. I nostri ricordi proseguiranno comunque nei giorni a venire, sempre con altri palinsesti radiotelevisivi di un passato remoto che però la memoria e l'affetto fanno diventare sempre più prossimo. Vi ricordiamo altresì che domani sera, lunedì 4 ottobre, con inizio alle 22, saremo protagonisti, assieme a Max D'Agata, del revival di una puntata di Supersonic, con la presentazione e l'ascolto di gran parte delle canzoni inserite nella scaletta di una data puntata (nella fattispecie quella del 18 luglio 1972). Il tutto avverrà nella pagina Facebook del Supersonic Fan Club (http://www.facebook.com/profile.php?id=100000729644898#!/pages/Supersonic-fan-club/150589534970093?ref=ts).

Arrivederci a presto e buona notte a tuttti ! ! !
CBNeas

Nessun commento: