giovedì 7 ottobre 2010

Mercoledì 7 ottobre 1970 (Radio)



PROGRAMMA NAZIONALE

6,00 SEGNALE ORARIO
- MATTUTINO MUSICALE
6,54 ALMANACCO
7,00 GIORNALE RADIO
7,10 TACCUINO MUSICALE

Per il Friuli - Venezia Giulia
7,15 - 7,30 GAZZETTINO FRIULI - VENEZIA GIULIA

7,30 MUSICA ESPRESSO

Per la Sicilia
7,30 - 7,45 IL GAZZETTINO DI SICILIA
Prima edizione

7,45 IERI AL PARLAMENTO
8,00 GIORNALE RADIO
- SUI GIORNALI DI STAMANE
Rassegna della stampa italiana
8,30 LE CANZONI DEL MATTINO
- Star Prodotti Alimentari
9,00 VOI ED IO
Un programma musicale in compagnia di Aldo Giuffrè
- Nell'intervallo (ore 10,00)
SPECIALE GR
Fatti e uomini di cui si parla
Edizione del mattino
12,00 GIORNALE RADIO
12,10 CONTRAPPUNTO
12,43 QUADRIFOGLIO
13,00 GIORNALE RADIO
13,15 LA RADIO IN CASA VOSTRA
Gioco a premi di Sergio D'ottavi e Oreste Lionello abbinato ai quotidiani italiani
Presenta Oreste Lionello con Enzo Guarini
Regia di Silvio Gigli
- Monda Knorr
14,00 GIORNALE RADIO
14,07 Dina Luce e Maurizio Costanzo presentano
BUON POMERIGGIO
- Nell'intervallo (ore 15,00):
GIORNALE RADIO - CICALINO
16,00 Programma per i piccoli
16,20 PER VOI GIOVANI
Presentano Paolo Giaccio e Mario Luzzatto Fegiz
- Procter & Gamble
- Nell'intervallo (ore 17,00):
GIORNALE RADIO

Per il Friuli - Venezia Giulia
15,10 - 17,00 TRASMISSIONI REGIONALI

18,15 CARNET MUSICALE
- Decca Dischi Italia
18,30 PARATA DI SUCCESSI
- CBS Sugar
18,45 CRONACHE DEL MEZZOGIORNO
19,00 MUSICA 7
Notizie dal mondo della musica

Per il Trentino - Alto Adige
19,15 TRENTO SERA - BOLZANO SERA
19,30 - 19,45 MICROFONO SUL TRENTINO
Inchiesta a cura del Giornale Radio
Per il Friuli - Venezia Giulia
19,30 - 20,00 TRASMISSIONI GIORNALISTICHE REGIONALI
Cronache del lavoro e dell'economia nel Friuli - Venezia Giulia - Gazzettino
Per la Sardegna
19,30 IL SETACCIO
19,45 - 20,00 GAZZETTINO SARDO, edizione serale
Per la Sicilia
19,30 IL GAZZETTINO DI SICILIA, quarta edizione
19,45 IL GONFALONE, cronache dei Comuni dell'Isola
19,50 - 20,00 CANZONI E MUSICA LEGGERA

19,30 LUNA - PARK
20,00 GIORNALE RADIO
20,15 ASCOLTA, SI FA SERA
20,20 L'UOMO ALLA MODA
di George Etherege
21,50 CONCERTO DEL TRIO CESARE FERRARESI (violino) - ROCCO FILIPPINI (violoncello) - BRUNO CANINO (pianoforte)
22,20 PARLIAMO DI SPETTACOLO
22,40 PARATA D'ORCHESTRE
23,00 OGGI AL PARLAMENTO - GIORNALE RADIO - I PROGRAMMI DI DOMANI - BUONANOTTE

SECONDO PROGRAMMA

6,00 IL MATTINIERE
Musiche e canzoni presentate da Adriano Mazzoletti
- Nell'intervallo (ore 6,25):
BOLLETTINO PER I NAVIGANTI - GIORNALE RADIO
7,14 BUON VIAGGIO
7,30 GIORNALE RADIO
7,35 BILIARDINO A TEMPO DI MUSICA
7,59 CANTANO THE RENEGADES
8,14 MUSICA ESPRESSO
8,30 GIORNALE RADIO
8,40 I PROTAGONISTI
Pianista VLADIMIR HOROWITZ
9,00 ROMANTICA
- Nell'intervallo (ore 9,30):
GIORNALE RADIO
9,45 GEA DELLA GARISENDA
(LA CANZONETTISTA DEL TRICOLORE)
- Invernizzi
10,00 POKER D'ASSI
10,30 GIORNALE RADIO
10,35 CHIAMATE ROMA 3131
Conversazioni telefoniche del mattino condotte da Franco Moccagatta
- Milkana Blu
- Nell'intervallo (ore 11,30):
GIORNALE RADIO
12,10 TRASMISSIONI REGIONALI
12,30 GIORNALE RADIO
12,35 Falqui e Sacerdote presentano
FORMULA UNO
Spettacolo condotto da Paolo Villaggio
Regia di Antonello Falqui
- Star Prodotti Alimentari
13,30 GIORNALE RADIO - MEDIA DELLE VALUTE
13,45 QUADRANTE
14,00 COME E PERCHE'
Corrispondenza su problemi scientifici
- Società del Plasmon
14,05 JUKE - BOX
14,30 TRASMISSIONI REGIONALI
15,00 NON TUTTO MA DI TUTTO
Piccola enciclopedia popolare
15,15 MOTIVI SCELTI PER VOI
- Dischi Carosello

Per Trentino Alto Adige e Sicilia
15,00 - 15,30 TRASMISSIONI REGIONALI

15,30 GIORNALE RADIO - BOLLETTINO PER I NAVIGANTI
15,40 LOUIS E LARA
Un programma con Louis Armstrong e Lara Saint Paul

Per la Sardegna
15,00 - 16,00 TRASMISSIONI REGIONALI

16,08 CICALINO
16,10 POMERIDIANA
Michelle (Maurice Larcange) - Se mi vuoi sempre bene (Nino Ferrer) - Georgy girl (Peter Thomas) - Wave (Elis Regina) - Corcovado (Les Brug) - A summer place (The Nicky Welsh Chorus) - Lay down (Melanie) - Harry Lime theme (Johnny Melbourne) et al.
- Negli intervalli:
(ore 16,30)GIORNALE RADIO
(ore 16,50) COME E PERCHE'
Corrispondenza su problemi scientifici
17,30 GIORNALE RADIO
17,35 CLASSE UNICA
17,55 APERITIVO IN MUSICA
18,30 SPECIALE GR
Fatti e uomini di cui si parla
Edizione della sera
18,45 STASERA SIAMO OSPITI DI...
19,00 PIACEVOLE ASCOLTO
Presenta Lilian Terry
19,30 RADIOSERA
19,55 QUADRIFOGLIO
20,10 IL MONDO DELL'OPERA
Rassegna settimanale di spettacoli lirici in Italia e all'estero
a cura di Franco Soprano
21,00 IL NERVOFRENO
Varietà distensivo della sera
21,55 APPUNTAMENTO A PORDENONE
22,00 Dal Padiglione delle Feste delle Terme di Castrocaro
VOCI NUOVE PER LA CANZONE
XIV Concorso Nazionale
Presenta Daniele Piombi
Complesso musicale Righi - Saitto
23,00 GIORNALE RADIO - BOLLETTINO PER I NAVIGANTI
23,15 SCENE DELLA VITA DI BOHEME
di Henry Murger
23,30 LE NUOVE CANZONI ITALIANE
Concorso UNCLA 1970
24,00 GIORNALE RADIO
0,06 - 5,59 NOTTURNO ITALIANO
Programmi musicali e notiziari in italiano, inglese, francese e tedesco

TERZO PROGRAMMA

TRASMISSIONI SPECIALI
(dalle 9,25 alle 10,00)
9,25 CONVERSAZIONE
9,30 MUSICHE DI WILLIAMS E KODALY
10,00 CONCERTO DI APERTURA
10,45 LE SINFONIE DI FELIX MENDELSSOHN - BARTHOLDY
Sinfonia n.5 in re op. 107 Riforma
11,15 CONCERTO DEL CORO DA CAMERA DELLA RAI
Direttore NINO ANTONELLINI
11,40 MUSICHE ITALIANE D'OGGI
12,00 L'INFORMATORE ETNOMUSICOLOGICO
a cura di Giorgio Nataletti
12,20 IL NOVECENTO STORICO
13,00 INTERMEZZO
14,00 PICCOLO MONDO MUSICALE
14,20 LISTINO BORSA DI MILANO
14,30 Melodramma in sintesi
ISABEAU
Musica di Pietro Mascagni
15,30 RITRATTO D'AUTORE
JIRI ANTONIN BENDA
16,15 Orsa Minore
IL BUGIARDO, ATTO IV
di E. F. Palmieri
17,00 LE OPINIONI DEGLI ALTRI
Rassegna della stampa estera
17,10 LISTINO BORSA DI ROMA
17,20 SUI NOSTRI MERCATI
17,25 FOGLI D'ALBUM
17,35 CONVERSAZIONE
17,40 MUSICA FUORI SCHEMA, a cura di Roberto Nicolosi e Francesco Forti
18,00 NOTIZIE DEL TERZO
18,15 QUADRANTE ECONOMICO
18,30 MUSICA LEGGERA
18,45 MUSICHE DI WEBER E DVORAK
19,15 CONCERTO DI OGNI SERA
20,15 IL 1870: UNA SVOLTA NELLA STORIA D'EUROPA E D'ITALIA
Fermenti sociali e reazione autocritica nella Russia zarista
20,45 IDEE E FATTI DELLA MUSICA
21,00 IL GIORNALE DEL TERZO
21,30 CONCERTO DEL PIANISTA YUJI TAKABASHI
-------------------------------------------------------------------------------------

Il crescente interesse mostrato dai giovani per la canzone moderna sin dall'istituzione del Festival di Sanremo ha ben presto determinato, come tutti sanno, una congerie di analoghe manifestazioni sparse per l'Italia e atte soprattutto a valorizzare i nuovi talenti canori. Col tempo, il primo posto è stato occupato da Voci nuove per la canzone, rassegna nata a Castrocaro Terme nel 1957 e che ha vissuto il proprio splendore tra il 1962 e il 1969, grazie allo stretto legame con il Festival di Sanremo (i primi due classificati di ogni anno accedevano direttamente alla gara dell'inverno successivo, allora ospitata non dal Teatro Ariston, bensì dal Salone delle Feste del Casinò).
Nel 1970 si rompe definitivamente questo vincolo e tutto si fa un po' più complicato. Si vive un certo clima di austerity, segno dei tempi non facilissimi (e destinati a complicarsi sempre di più) per la società e per la gioventù in particolare: si ricorderà che l'anno prima, giustappunto, la trasmissione in differita della finale venne rinviata di un paio di settimane o tre, in quanto inizialmente programmata (guarda caso) per la sera del 12 dicembre 1969, una data tra le più tragiche della storia dell'Italia repubblicana. Ad ogni modo, il posto di Bongiorno o di Baudo viene preso da Daniele Piombi, gentiluomo dal garbo tutto emiliano e persona coltissima, che da quel momento sarà costante conduttore di kermesse musicali sempre più importanti. Tutto ciò comunque non toglie che vengano applauditi per la prima volta personaggi destinati a restare a galla per periodi più o meno lunghi (come pure accadeva in passato, quando chi si classificava dal terzo posto in giù, se aveva la fortuna di beccare il giusto impresario e soprattutto il giusto produttore fonografico, riusciva comunque ad affacciarsi sul mercato discografico e magari a sfondare come meritava).
Andiamo dunque a sfogliare l'album dei finalisti di quell'edizione di Castrocaro 1970, dodici ragazzi di belle speranze tra i quali emergeranno figure forse non rilevantissime, ma che, in un modo o nell'altro, saranno amate e apprezzate dal pubblico. Da una parte ci sono giovani che, dopo l'insuccesso nella finale termale, andranno per qualche tempo avanti con spettacoli, feste di piazza locali, complessi e affini, salvo poi appendere il microfono al chiodo e dedicarsi a lavori più sicuri, magari riprendendo a cantare per gioco solo di tanto in tanto. Ricordiamo tra questi Vincenzo Grauso (Lasciami vedere il sole), Luisa Nelido (che si cimenta con Vedrai, vedrai di Tenco, da poco rilanciata dalla cantante siciliana Farida), Pinella Olla (che canta Il mare in cartolina, presentato da Isabella Iannetti al Disco per l'Estate), Filippo Penascì (che riprende un tema degli Showmen, Credi, credi, credi a me, Nerina Tilotta (che addirittura presenta People, successo mondiale di Barbra Streisand tratto dal film Funny Girl, ispirato a un musical di metà anni '60) e Giacomo Gherardelli (alle prese con Occhi di ragazza successo di colui che, 41 anni dopo, quasi certamente condurrà il Festival di Sanremo, alias Gianluigi Morandi). Di quest'ultimo abbiamo reperito uno spezzone dei giorni nostri, in cui lo si ascolta cantare, seppur con uno stile purtroppo un po' datato, ma non certo cattivo, Io vagabondo dei Nomadi. Ecco quindi a voi Giacomo Gherardelli - anni Duemila:

video

Altri si riciclano in vario modo, ma comunque riuscendo a trovare una loro strada. Un caso curioso è quello di Lucia Cunsolino, siciliana di Siracusa, che nel '70 a Castrocaro porta in finale una canzone non certo facile come The love of a woman dei Bee Gees (ripresa in italiano da Anna Marchetti). Non le andrà benissimo, ma avrà modo di ritentare più e più volte, addirittura stravincendo il girone siciliano dell'edizione 1980 di Cento città, torneo per voci nuove organizzato dalla RCA Italiana in collaborazione con le varie televisioni locali sparse lungo lo Stivale, con una validissima interpretazione di Summertime di George Gershwin. Infine collaborerà con il folksinger Carlo Muratori, già chitarrista e cantante de I Cìlliri, prestando la propria voce a brani d'atmosfera in lingua sicula.
Risalendo la Penisola, abbiamo casi di cantanti che ritroveranno la loro strada capeggiando orchestre da ballo che allietano le principali serate nel Centro - Nord. Citiamo ad esempio Ruggero Scandiuzzi, la cui voce si presta molto a motivi dal sound angloamericaneggiante. Difatti, se nel '70 egli sottopone all'attenzione delle giurie di esperti nientemeno che Signore, io sono Irish, poesia dell'anarchico Mannerini supervisionata da Fabrizio De Andrè e incisa dai New Trolls nel loro bellissimo album Senza orario, senza bandiera, una quarantina d'anni dopo passerà in rassegna, nel corso delle serate danzanti che lo vedranno protagonista con la sua orchestra, brani intramontabili come Unchained melody, uno dei pochi motivi scelti come colonna sonora di due film, in due epoche diverse: il drammone anni '50 Senza catene e naturalmente Ghost:


video

Altri proveranno a fare musica pop strizzando l'occhio all'estero, come Loreno Lazzarini, cantautore che inizialmente si trasformerà in Speedy Leezy e successivamente, vincendo un concorso per autori indipendenti bandito dal Radiocorriere TV per il festival di Sanremo del 1979, darà al complesso napoletano Grimm l'orecchiabile Liana:

video

Poi ci sono i colpi di fortuna, come quello di Annarita Baldoni, quindicenne romagnola dall'aspetto a dir poco gradevole: la sua interpretazione di Una rosa e una candela, motivo che Rosanna Fratello ha portato al Disco per l'Estate, piace a Raoul Casadei, nipote del mitico Secondo, il re del liscio. Succede che nel 1971 - '72, con l'improvvisa morte di quest'ultimo, Raoul si ritrovi a organizzare da solo il complesso, decidendo di cambiare qualcosa, in particolare la voce femminile, che non è più Palma, ma proprio Annarita, che da quel momento, per abbreviare, diventerà per tutti Rita, dalle proverbiali e mitiche gambe mozzafiato. Quando poi Roberto Danè investirà molto sull'Orchestra Spettacolo Casadei, il liscio varcherà la linea gotica, arrivando perfino nelle Due Sicilie. Merito di pezzi indovinati come questo (che con Io domani di Marcella Bella contenderà a Mia Martini il primo posto nell'edizione 1973 del Festivalbar):

video

Oggi Annarita (o meglio, Rita), fa la mamma a tempo pieno di figli ormai adulti, ma di tanto in tanto non rinuncia al suo primo amore, il canto. Abbiamo trovato su YouTube una suggestiva rimpatriata dei primi anni '90 con Raoul Casadei:

video

E' naturale che anche le vincitrici (almeno una di esse) si facciano notare, ma se Mara Nanni non combinerà gran che, la veneta Marisa Sacchetto, originaria di Piove di Sacco e interprete quella sera nientemeno che di Dopo l'amore di Charles Aznavour, avrà invece il privilegio di incontrare lungo la propria strada nientemeno che Mina Mazzini, che la scritturerà per la PDU, casa discografica di sua proprietà. In questo modo Marisa si preparerà bene prima di affacciarsi al Sanremo del 1972 e cominciare così una carriera che per il resto del decennio la vedrà in prima linea, aiutata da una voce melodico - moderna ,e last but not least(anche in questo caso) da un aspetto degno di finire in riviste per soli uomini. Prima di tutto ascoltiamo insieme un'incisione del periodo, E la domenica lui mi porta via, canzone dal testo non banale e dalla musica atta a riecheggiare atmosfere russe:

video

Infine, anche in questo caso, ecco un filmato attuale, una Marisa Sacchetto ormai ultracinquantenne, ma sempre bellissima e bravissima, ripresa durante un'esibizione di pochissimo tempo fa in Croazia mentre canta quello che forse è il suo maggior successo, Il mio amore per Mario, risalente all'estate del 1972:

video

Termina così questo breve omaggio ai protagonisti della finale di Castrocaro 1970. Prima di salutarci e di darvi appuntamento al prossimo post, che pubblicheremo presumibilmente nel fine - settimana, vogliamo lanciare un appello e chiedere ai cantanti che 40 anni fa si contesero l'alloro di Voce nuova per eccellenza, qualora ci leggessero, di farsi vivi prima o poi nell'apposita pagina dei commenti e raccontarci più o meno brevemente come proseguirono la loro attività nel mondo dello spettacolo e cosa fanno oggi, naturalmente non dimenticando il loro rapporto di sempre con la musica (leggera e non), che segnò sicuramente un momento della loro tarda adolescenza o della prima gioventù.

Grazie per l'attenzione e a voi tutti una buona serata ! ! !
CBNeas

2 commenti:

cinzia ha detto...

un preziosissimo resoconto, come mai non avevo letto da nessuna parte, complimenti!!

CBNeas1968 ha detto...

Grazie mille, Cinzia ! D'altronde la chiave che seguo nel mio blog è quella di "ordinare" notizie e filmati sparsi ovunque in chiave cronologica, magari riuscendo a colmare determinate lacune (come, appunto, le notizie su Castrocaro '70).