venerdì 21 maggio 2010

Giovedì 21 maggio 1959



TELEVISIONE

14,00 - 15,10 TELESCUOLA
Corso di Avviamento Professionale a tipo industriale
a) 14,00 LEZIONE DI MATEMATICA
Prof.ssa Liliana Ragusa Gilli
b) 14,30 DUE PAROLE TRA NOI
a cura della Direttrice dei corsi, Pro.ssa Maria Grazia Puglisi
c) 14,40 LEZIONE DI ITALIANO
Prof.ssa Fausta Monelli

16,20 XLII GIRO D'ITALIA ORGANIZZATO DALLA GAZZETTA DELLO SPORT
Ripresa diretta dell'arrivo della tappa Roma - Napoli
Telecronisti Giuseppe Albertini e Adone Carapezzi
Ripresa televisiva di Giovanni Coccorese

la TV dei ragazzi

17,00 Dal Teatro Gerolamo in Milano
ZURLI, MAGO DEL GIOVEDI'
Fantasia teatrale di indovinelli animati a cura di Cino Tortorella
Regia di Lyda C. Ripandelli
18,00 GIRAMONDO
Cinegiornale dei ragazzi

ritorno a casa

18,30 TELEGIORNALE
Edizione del pomeriggio
In studio Edilio Tarantino
GONG (Pubblicità)
18,45 VECCHIO E NUOVO SPORT
19,05 PASSAPORTO N. 1
Lezioni di lingua inglese
a cura di Jole Giannini
19,35 PASSERELLA
Musica leggera e canzoni
20,00 LA TV DEGLI AGRICOLTORI
Rubrica dedicata ai problemi dell'agricoltura e del giardinaggio a cura di Renato Vertunni

ribalta accesa

20,28 TIC - TAC (Unione Italiana Birra - Atlantic - Supertrim - Aspro)
SEGNALE ORARIO DELLE 20,30
TELEGIORNALE
Edizione della sera
In studio Riccardo Paladini
20,50 CAROSELLO (Star - Brylcreem - Giuliani - Eldorado)
21,00 SERVIZIO SPECIALE DEL TELEGIORNALE PER IL XLII GIRO D'ITALIA
a cura di Gino Bartali, Adriano Dezan e Paolo Rosi
21,15 LASCIA O RADDOPPIA ?
Programma di quiz presentato da Mike Bongiorno
Realizzazione di Romolo Siena
22,20 RITMI D'OGGI
I Campanino
a cura di Enzo Trapani
22,45 EUROPA PICCOLA
Carnet di viaggio di Alberto Bonucci
Germania
23,15 TELEGIORNALE
Edizione della notte
In studio Riccardo Paladini
-------------------------------------------------------------------------------------

Quest'oggi il nostro Focolare tiene d'occhio il presente, in particolare una delle (fortunatamente) lodevoli iniziative che riportano in casa propria immagini, suoni e stili dell'indimenticabile ed inimitabile vecchia TV. Sono soprattutto edicole e librerie ad offrire DVD a prezzi modici, siano essi a carattere antologico (le scenette più divertenti di un certo comico; le interpretazioni più famose di un dato cantante di musica leggera) o miranti a riproporre intere trasmissioni (come i vari sceneggiati a puntate). Comunque sia, se si vuole istituire una graduatoria sui più graditi tra i generi le cui immagini (riversate in DVD ed abbinate a un fascicolo oppure a un libro) provengono dall'archivio RAI, il primo posto viene indiscutibilmente occupato dai caroselli pubblicitari. Dal 2007, anno del cinquantesimo anniversario delle prime trasmissioni TV delle reclàme, sono uscite almeno cinque pubblicazioni corredate da un'antologia più o meno ricca di filmati atti ad abbracciare il glorioso ventennio di Carosello. Ricordiamo inizialmente il doppio DVD proposto da TV Sorrisi e Canzoni, in cui però gli sketches si alternavano a testimonianze e ricordi di alcuni tra i più noti testimonial (soprattutto Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, ma anche Gigliola Cinquetti, Lelio Luttazzi, Renzo Arbore ed un distruttivo Gianni Boncompagni). Successivamente ecco il cofanetto di quattro dischetti a cura del gruppo La Repubblica - L'Espresso, un'antologia fatta molto bene dall'esperta ligure Guia Croce (allieva di Marco Giusti), anche con curiosità e riflessioni da parte degli oggi scomparsi Edmondo Berselli e soprattutto Luciano Emmer, l'uomo che per Carosello e la telepubblicità praticamente mollò un'attività registica dai risultati più che confortanti. Sempre a cura di Guia Croce, nel giugno di due anni fa uscì per Einaudi il libro - DVD Tutto il meglio di Carosello, anch'esso qualitativamente ineccepibile, mentre lo scorso anno la RAI - ERI ripescò il peraltro non precisissimo (sotto il profilo storico - informativo) libro del 1987 Carosello Story , scritto da Laura Ballio ed Adriano Zanacchi, corredandolo con un DVD altrettanto infelice, montato piuttosto male e rifinito peggio (con una serie di vergognosi falsi storici, tipo l'utilizzazione della sigla trasmessa dal '59 al '61 - '62 come cornice dei comunicati degli anni '70). Quest'anno ritorna in campo la sempre bravissima Guia Croce, la quale ha preparato per il quotidiano La Stampa di Torino l'antologia più completa di caroselli sin qui prodotta. Si tratta di dieci uscite settimanali (la prima delle quali risale allo scorso sabato 15 maggio), naturalmente abbinate alla Busiarda ed al prezzo di Euro 9,90 (in Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta questo prezioso allegato si trova sicuramente al momento dell'acquisto: altrove bisogna farne preventiva richiesta all'edicolante di fiducia). Ogni DVD prende in esame due anni di Carosello, con una selezione di una quindicina di reclàme per annata, il commento del grande regista TV Vito Molinari ed una serie di contenuti speciali molto particolari, come La pianola magica , un esperimento di telepubblicità a circuito chiuso del 1955, ripescato nel fondo dell'archivio torinese della Sipra, che coinvolse tra gli altri Paolo Ferrari, Mario Carotenuto e Marisa Allasio alle prese con prodotti inesistenti, tutti indicati con le lettere dell'alfabeto greco.
Il DVD che troverete da domani in edicola tratterà i caroselli del 1959 e del '60. Tra i più famosi del periodo spicca indubbiamente il Doppio Rascel Star, vetrina inaugurata a metà del 1958 ed affidata all'indimenticabile piccoletto, il quale si diverte a mettere in caricatura figure della vita di tutti i giorni oppure personaggi storici come l'antico romano protagonista della scenetta passata la sera del 21 maggio 1959 (il cui strillo pubblicato dal Radiocorriere TV figura in testa al presente post), oppure il samurai in azione nella documentazione visiva che segue.

video

Dopo questo reperto carosellistico giunge il momento dei saluti, non prima di avervi ricordato ancora l'appuntamento di domani con la ricostruzione di una domenica calcistica affidata al nostro esperto di storia del football, Boris Boris.

Buon proseguimento di giornata ! ! !
CBNeas

Nessun commento: