venerdì 25 gennaio 2013

Lunedì 23 gennaio 1961


TELEVISIONE

            TELESCUOLA
            Corso di Avviamento Professionale a tipo Industriale e Agrario
13,00   Classe prima:
            a) Esercitazioni di lavoro e disegno tecnico
                Prof. Nicola Di Macco
            b) Lezione di matematica
                Prof. Giuseppe Vaccaro
           c)  Lezione di francese
                Prof.ssa Maria Luisa Khoury-Obeid
14,30  Classe seconda:
           a) Lezione di matematica
               Prof.ssa Maria Giovanna Platone
           b) Lezione di educazione fisica
                Prof. Alberto Mezzetti
           c) Lezione di italiano
               Prof. Mario Medici
15,40  Classe terza:
           a) Lezione di italiano
               Prof.ssa Fausta Monelli
           b) Lezione di educazione fisica
               Prof. Alberto Mezzetti
           c) Lezione di matematica
               Prof.ssa Liliana Ragusa Gilli

           la TV dei ragazzi

17,00  AVVENTURE IN LIBRERIA
            Rassegna di libri per ragazzi
            Sommario:
    -      Piccolo galateo di E. Libenzi
    -      Bezerillo di S. Ascenzi
    -      Il giro del mondo in 21 lettere  di M. Pucci e G. de Fiore
    -      L'Italia storica - Touring Club Italiano
           Presenta Elda Lanza
17,30  LANCILLOTTO
           La spada di Re Artù
           Telefilm - Regia di Bernard Knowles
           Prod.: Sapphire Films Limited
           Int.: William Russell, Ronald Leigh-Hunt, Jane Hilton

          ritorno a casa

18,00  IL TUO DOMANI
           Rubrica di informazioni e suggerimenti dedicata ai giovani a cura di Fabio Cosentini e Giovanni Tortora
18,30  TELEGIORNALE
           Edizione del pomeriggio
           GONG (Margarina Foglia d'oro - Commissione Tutela Lino)
18,45  IL PIACERE DELLA CASA
           Rubrica di arredamento a cura di Paolo Tilche e Mario Tedeschi
19,15  GUIDA PER GLI EMIGRANTI
           Presentano Bianca Maria Piccinino e Giuseppe Baudo
19,35  TEMPO LIBERO
           Trasmissione per i lavoratori a cura di Bartolo Ciccardini e Vincenzo Incisa
           Realizzazione di Sergio Spina
20,05  TELESPORT

           ribalta accesa

20,28  TIC- TAC (L'Oreal - Permaflex)
           SEGNALE ORARIO
           TELEGIORNALE
           Edizione della sera
           Direttore Leone Piccioni
           ARCOBALENO (Extra - Alemagna -Max Meyer - Lesso Galbani)
           PREVISIONI DEL TEMPO - SPORT
21,00  CAROSELLO
           (1) Scuola Radio Elettra - (2) Monda Knorr - (3) Snia Viscosa - (4) Crodo - (5) Dentifricio Colgate
           I cortometraggi sono stati realizzati da: 1) Paul Film - 2) Ondatelerama - 3) Albo Film - 4) Orion Film - 5) Tivucine Film
21,15  INFEDELMENTE TUA
           Film - Regia di Preston Sturges
           Prod.: 20th Century Fox
           Int.: Rex Harrison, Linda Darnell, Rudy Vallee, Barbara Lawrence, Kurt Krieger, Georgia Caine, Marion Marshall.
22,55  VIAGGIARE
           Trasmissione per chi va, chi viene e chi resta
           a cura di Bruno Ambrosi
           Realizzazione di Gian Maria Tabarelli
23,25  TELEGIORNALE
           Edizione della notte
---------------------------------------------------------------------------------------------------------

A dare il via a questo post che ci riporta alla TV monocanale (mentre si lavora per il Secondo, che prenderà forma nel successivo autunno) è Anna Maria nuvola bionda Gambineri, bella, anticonformista e sensibile: questo si può dire di lei, che per 35 anni, dal 1958 al 1993, svolge la professione di annunciatrice e conduttrice, non senza alcuni momenti di stasi causati, negli ultimi quindici anni di carriera, da gravissimi problemi familiari fonte di dispiaceri e conseguenti fasi di depressione. E dire che ella, maestrina impiegata come P. R. presso un importante ente scientifico, nel 1957 si era iscritta assieme a una collega al gioco dei mimi di Telematch, vincendo i premi in palio e colpendo l'attenzione dei telespettatori non solo per l'abilità richiesta dal caso, ma anche per il dolce e gradevole aspetto. Incoraggiata da Alberto Giubilo, il celebre radiotelecronista ippico amico di famiglia, fa un provino in RAI e comincia ad andare in video la domenica: superato un nuovo provino, ecco l'assunzione definitiva nel 1959. Nel '61, l'anno di cui parliamo in queste righe, la Gambineri divide con Nicoletta Orsomando (che però entrerà in maternità fra non molto e sarà sostituita da Brunella Tocci) e Aba Cercato i compiti di annunciatrice dei programmi TV dagli studi di Roma: un terzetto che potremmo già definire come dream team, anche in virtù della fama duratura che tutte e tre si porteranno dietro, e questo prima dell'arrivo del nuovo drappello di ragazze che usciranno dai corsi che la RAI indìce proprio in quei mesi in vista delle trasmissioni del Secondo Canale.

Lunedì 23 gennaio 1961, esaurite le ormai consuete lezioni di Telescuola, i programmi proseguono con La TV dei ragazzi: dagli studi di Torino, la bravissima e preparatissima Elda Lanza consiglia ai bambini e agli adolescenti letture efficaci e alla loro portata nel corso di Avventure in libreria, rubrica in onda già da un paio d'anni e destinata a protrarsi sino al 1966, cioè fin quando un non meglio precisato capostruttura della RAI piemontese ne imporrà la soppressione... errore madornale.
Il settore editoriale per i più giovani vive nei primi anni Sessanta una stagione di passaggio dalla tradizione (romanzi, favole e affini) al nuovo (il filone che avrà senz'altro in Gianni Rodàri l'indiscusso portabandiera e che renderà più dinamico e al passo con i tempi il dialogo tra autori e piccoli lettori). Insomma, siamo in bilico tra la retorica di certi intendimenti educativi spesso spiegati nelle prefazioni soprattutto di certe creazioni originali e la necessità di non stancare e quindi di appassionare e far divertire.

Dei libri presentati in video quel pomeriggio dalla Signora Lanza (che salutiamo con stima e simpatia, come sempre) siamo riusciti a trovare in rete quasi tutte le copertine, segno dell'ovvio successo che cinque-sei minuti di passaggio televisivo al tempo favorivano. Chissà se qualche bambino del 1961 avrà modo di ricordare, dopo oltre mezzo secolo, queste opere letterarie a lui destinate e se ne avrà perpetuato il ricordo con figli e (se ne ha) nipoti...

 
Il Piccolo galateo di Ermanno Libenzi sarà ristampato con successo per tutti gli anni Sessanta, salvo poi essere ritenuto superato dalla forma mentis sessantottesca, volta a fare del galateo l'elemento distintivo per eccellenza del perbenismo e dell'ipocrisia adulta, uno degli elementi di base atti a scatenare la ribellione giovanile. Oggi, considerati fattori diseducativi notevoli e ben diversi, solo alla lontana parenti della contestazione, non dovrebbe essere difficile riproporre questo Piccolo galateo, con la speranza che una ristampa del genere possa giovare a ingentilire notevolmente le ultime generazioni, in generale troppo con i piedi per terra (e di conseguenza impertinenti e volgari) per i gusti delle persone di buona volontà.


I romani Mario V. Pucci (oggi novantenne) e Gaspare De Fiore (scomparso due anni fa, nel gennaio 2011, a quasi 85 anni), l'uno scrittore d'ispirazione squisitamente cattolica, l'altro architetto e illustratore di fumetti, libri per ragazzi e periodici riservati agli scout, pubblicano per La Scuola di Brescia una piccola enciclopedia divertente che mira ad accostarsi al sussidiario di quarta e quinta elementare per favorire e rendere meno pallose (come ancora nel '61 dicono solo i ragazzacci di strada e i teddy boys,ossia i nonni dei bulli di oggi) le ricerche di religione, italiano, storia, geografia e scienze, ossia le cinque materie orali per eccellenza di quel tipo di scuola, allora curate con molta attenzione da tutti i maestri unici.


Oggi esiste un apposito ramo detto Touring Junior, ma da sempre il Touring Club Italiano cura con una certa attenzione i rapporti con i bambini e i ragazzini delle scuole medie, anche licenziando accattivanti pubblicazioni didattiche per valorizzare storia e geografia del nostro Paese. E poi stanno per incominciare le celebrazioni per il centenario dell'Unità d'Italia, per cui quanto mai appropriato è il volume la cui copertina è raffigurata sopra, L'Italia storica.

Rinnovato da Elda Lanza l'appuntamento ai giovanissimi telespettatori di Avventure in libreria per il lunedì seguente, parte l'appuntamento con un telefilm inglese che rivisita la grande saga dei Cavalieri della Tavola Rotonda in una veste semplice eppur spettacolare, prendendo naturalmente spunto da Sir Lancelot, protagonista assoluto della serie (in italiano intitolata semplicemente Lancillotto) di cui vi mostriamo i titoli di testa:

video

La fascia preserale è piena di rubriche interessanti e curiose: Il tuo domani illustra tutte le più svariate professioni disponibili in un momento in cui l'economia italiana vive una felice stagione e quindi crescono le opportunità di occupazione per i ragazzi (bei tempi...); Il piacere della casa regala consigli pratici di arredamento; la Guida per gli emigranti (molti partono soprattutto per le abituali mete della Svizzera, del Belgio e della Germania Federale, specie gli italiani del Sud, ancora visti come marziani in Settentrione e poco accettati) si ricorda ancor oggi per la presenza di un Pippo Baudo alle prime armi; Tempo libero, rubrica ormai collaudata (è in onda dal 1957) affronta attualità e problemi del lavoro. Poi, finalmente, ecco Telesport, che completa il panorama degli avvenimenti agonistici del giorno prima e per questo, dato anche l'orario più comodo, ha un ascolto più alto della Domenica sportiva.

L'Internazionale di Helenio Herrera, matematicamente campione d'inverno, va a pareggiare a Napoli contro gli azzurri, che nel girone di ritorno morderanno il freno e retrocederanno in B assieme alla Lazio (per la prima volta nella storia del sodalizio biancoceleste) e il Bari, quest'ultimo dopo una serie di discutibilissime irregolarità. Da un cinegiornale del periodo, con la voce di Riccardo Paladini (ex-TG), ecco i riflessi filmati di questo 0 a 0:

video

L'incontro più interessante della giornata si gioca al Comunale di Torino, un Juventus-Padova che vede la vittoria dei bianconeri subalpini per 2 a 1 dopo uno scoppiettante primo tempo (doppietta di Bruno Nicolè intervallata dal goal di Aurelio Milani, centravanti della compagine liviana allenata da Nereo Rocco):

video

Telegiornale della sera: i riflettori (e i commenti di Gianni Granzotto e dell'immancabile Ruggero Orlando) sono puntati su John Fitzgerald Kennedy, insediatosi venerdì 20 alla Casa Bianca, sotto una bufera di neve, e sul suo programma che si preannuncia nuovo, forse alquanto rivoluzionario rispetto a poco meno di due secoli di storia degli Stati Uniti d'America. Anche in Italia, però, ci sono eventi politici che, partendo dagli enti locali, presto daranno una certa svolta all'intero sistema governativo nazionale: dopo laboriose sedute a Palazzo Marino, il nuovo Sindaco di Milano è il Professor Ingegner Gino Cassinis, socialdemocratico, e per la prima volta la Democrazia Cristiana apre ai partiti della Sinistra non estrema (in poche parole, nasce il Centro-Sinistra, che a livello nazionale diventerà una realtà due anni e mezzo dopo).

Ed ora un inserto video di consigli per gli acquisti vintage: sono filmati tratti da Carosello ?  No, da Arcobaleno...

video

Già: dei cinque caroselli trasmessi il 23 gennaio 1961 non abbiamo alcun riscontro video disponibile... ma speriamo che tale lacuna venga presto colmata grazie alla bellissima iniziativa di RCS, disponibile ogni venerdì nelle edicole (http://store.corriere.it/1960/cnqsEWcWhfcAAAE77p441rzU/pc?CatalogCategoryID=okOsEWcVd9MAAAE7_8tkaL4M.). Per ora accontentiamoci degli strilli cartacei pubblicati dal Radiocorriere - TV:


La proposta cinematografica della serata è di quelle che possono facilmente considerarsi imperdibili. Va infatti in onda una splendida e mai datata commedia statunitense del 1948 scritta, prodotta e diretta da Preston Sturges, Infedelmente tua (Unfaithfully yours), parodia dei drammi polizieschi basati sui delitti d'onore o, più semplicemente, sulle conseguenze della gelosia. Vediamo prima il trailer originale statunitense e poi ne riparliamo:

video

Nell'articolo di lancio di quella prima visione televisiva pubblicato dal Radiocorriere - TV, Gaetano Carancini commenta così Infedelmente tua: "Sturges ha mantenuto il racconto su un tono di ironia sottile e impalpabile costruendo un film assai divertente; e occorrerebbe molto più spazio per analizzare una dopo l'altra le varie sequenze e puntualizzare i dettagli attraverso cui, nonostante l'apparente serietà dell'insieme, Sturges raggiunge la satira più maliziosa. Ma il telespettatore, siamo certi, scoprirà da solo questi elementi che lo renderanno quasi complice della furberia intelligentissima con cui Sturges ha raccontato la favola pseudo-gialla".
                        (dal Radiocorriere - TV, n. 4/ 1961, pag. 26)

Sottoscriviamo totalmente queste parole ed ora ci godiamo per intero gli strani e bizzarri intrighi musicali che il direttore d'orchestra Sir Alfred Carter (interpretato da Rex Harrison, prendendo spunto forse da Sir Thomas Beecham Bart Ch., apprezzato concertatore britannico della prima metà del Novecento) macina nella propria mente per sistemare la moglie (presunta) traditrice di nome Daphne (Linda Darnell)... ma le cose non staranno certo così, anzi...
Eccovi quindi in versione italiana (e con i nomi di alcuni personaggi debitamente italianizzati o latinizzati) Infedelmente tua, con le voci di Emilio Cìgoli (Alfred) e Lydia Simoneschi (Daphne). Buona visione e buon divertimento ! ! !

video
video
video
video
video
video

Abbiamo così concluso e vi rimandiamo al prossimo post che sarà sicuramente di argomento radiofonico e che promette di riportare alla luce preziose registrazioni d'epoca. A proposito di radio, non dimenticate l'impegno che sta profondendo con classe e serietà l'amico Davide Camera, a capo della testata web CDNews, anche con commenti (ogni sabato) e interviste audio e/o video, regolarmente scaricabili, di varia umanità (http://www.cdnews.it/wordpress/) !

A prestissimo ! ! !

CBNeas


                                                           ...e ricordate


                                                             Recensito da

             MARIANO SABATINI (Metro)
ALESSANDRA COMAZZI (La Stampa)
             CETTY AMENTA (La Sicilia)

       LUNARIO DEI GIORNI DI TELE
                                                          di Cesare Borrometi

                      La TV degli anni d'oro come non è stata mai narrata




Con il passare degli anni crescono sempre più la nostalgia e l’interesse per la vecchia TV di qualità: appositi canali digitali, siti Internet dedicati, pubblicazioni periodiche, tanto nelle edicole quanto nei negozi specializzati; DVD contenenti, tutte o in parte, storiche trasmissioni di ieri, libri a carattere storico-rievocativo godono di un pubblico scelto, appassionato e spesso anche esigente. Eppure c’era una lacuna da colmare: un almanacco, un lunario che raccogliesse, giorno per giorno, una vasta gamma di programmi di quel periodo d’oro, dal varietà allo sceneggiato, dalla pubblicità all’informazione, dalla TV dei ragazzi al teatro, allo sport, alla cultura e via dicendo. In tutto 366 titoli, uno per ogni giorno dell’anno, scelti in base alla relativa data di trasmissione (o di inizio serie per i programmi a puntate) o ad eventi particolari atti a determinarne il successo, e corredati da schede tecniche, presentazioni e commenti. Questa lacuna viene oggi colmata da Cesare Borrometi, ideatore di una formula che senz’altro cambierà il modo di gestire la storiografia sull’argomento: fermo intendimento dell’autore è di produrre nel tempo ulteriori libri del genere, fornendo all’appassionato, allo studioso e al curioso un panorama il più possibile preciso dei giorni, dei mesi e degli anni che hanno visto sbocciare trasmissioni e personaggi di fama del “piccolo schermo” da riscoprire e rivalutare.

MEF - Firenze Libri

Pagine: 330
 

Prezzo: Euro 29,00

ORDINATELO ON LINE NEI SITI SPECIALIZZATI

OPPURE RICHIEDETELO ESPRESSAMENTE 


AL VOSTRO LIBRAIO DI
 

FIDUCIA.




Nessun commento: